martedì,Marzo 5 2024

Pallanuoto Cosenza sconfitta a Palermo: la serie B per ora può attendere

Mister Manna: «Battuti nel risultato ma non nello spirito e nel gioco. Questo campionato meritava i Play-off»

Pallanuoto Cosenza sconfitta a Palermo: la serie B per ora può attendere

Sconfitta con onore la Cosenza pallanuoto, per il campionato di Serie C maschile, nella trasferta palermitana che ha visto i cosentini uscire sconfitti dalla piscina del Cus Palermo per 9 reti a 5. Siciliani che approdano meritatamente in serie B dopo una cavalcata che li ha visti vittoriosi in tutte le gare disputate, tranne che nella partita di andata proprio a Cosenza. Cosenza Pallanuoto che parte bene: in superiorità numerica rompe il ghiaccio con capitan Cerzoso. Risposta immediata del Cus che su rigore pareggia i conti e primo parziale che si chiude in parità con le difese che la fanno da padroni ed il solito Bisegna superlativo tra i pali.

Seconda frazione che vede ancora Cosenza avanti con De Simone (migliore in vasca per distacco) che pesca dal cilindro un bolide che si insacca sotto il sette avversario; ma Palermo non ci sta e con Echenique gira ai due metri la palla del pareggio. Al cambio di campo è parità, almeno fino al rigore di Occhione abile a spiazzare Bisegna alla sua destra. Cosenza non si arrende e, ancora una volta con il suo cannoniere De Simone, ristabilisce la parità in superiorità. A fine tempo il break decisivo dei padroni di casa che puniscono due ingenuità calabresi e si portano sul 5/3.

Ultimo tempo che Palermo controlla bene e che è degno di nota per le due perle di giornata: la prima di Occhione che, da posizione 5, prende la quadrella opposta e poi De Simone che, da distanza siderale, la mette sotto il sette. Onore a Palermo ma anche ai cosentini. Così l’allenatore della Cosenza pallanuoto, Gianmarco Manna, a margine della partita. «Usciamo sconfitti nel risultato ma non nel gioco e nello spirito. Sono orgoglioso di tutto quello che abbiamo fatto oggi nel campo della capolista e della squadra sicuramente più attrezzata del campionato. Giocare 3 tempi quasi alla pari è sinonimo di crescita e di qualità, peccato per non essere venuti al completo visto l’assenza di De Luca che per noi è importante. Complimenti al Palermo, alla sua dirigenza e al suo mister per la promozione meritata». Mister Manna esprime anche una piccola amarezza finale per la formula utilizzata dai vertici della pallanuoto. «Forse questo campionato meritava un playoff», sottolineando poi la prestazione di De Simone «che oggi ci ha trascinato».

Capitolo diverso per i settori giovanili. L’under 14 chiude la stagione regolare con un netto successo in casa dell’Arvalia Lamezia e mostra nuovamente la crescita di molti giovanissimi che già si sono ben disimpegnati nelle categorie maggiori. Il risultato di 12-4 regala una gioia ai giovani atleti in attesa della fase finale. Buona prova anche della squadra femminile. Nonostante la sconfitta le giovani pallanuotiste cosentine continuano a crescere e a migliorare in un campionato interamente giocato contro le squadre maschili. Atleti scesi in vasca: Cosenza pallanuoto M: Marigliano, Posterivo, Sarro 6, Basile, Gallucci, Manna G., Albino 3, Casciaro, Bruno, Manna M., Narcisi 3, Marra. Cosenza Pallanuoto f: Reda, Stavolo 1, Sarro, Marigliano, Garrafa G., Garrafa E., Le Fosse 1, Topo, Valente, Carlino