lunedì,Marzo 4 2024

«Convertire l’ex Istituto Antonio Serra in ambulatori sanitari»: la proposta di Piero Minutolo

L'ex sindaco e presidente di "Io partecipiamo" ha parlato dell' idea con il presidente della Regione: «Il progetto rivitalizzerebbe il centro storico»

Featured Video Play Icon

Quello di recuperare l’ex Istituto Tecnico Commerciale Antonio Serra, di proprietà della Provincia da tempo chiuso e inutilizzato, è un vero pallino per Piero Minutolo. Ultimo sindaco di Cosenza prima della riforma che portò alla elezione diretta del primo cittadino, il presidente dell’associazione “Io Partecipiamo“, nei giorni scorsi ha incontrato anche il presidente della Regione Roberto Occhiuto per illustrargli la proposta di destinare l’immobile ubicato in via Donato Bendicenti, nel centro storico, ad ambulatori e uffici della sanità territoriale. «In questo modo – spiega Piero Minutolo – si recupererebbero fitti passivi per almeno 800mila euro l’anno».

Dopo aver inutilmente sottoposto la sua idea agli amministratori che si sono succeduti nel recente passato alla guida degli enti interessati, questa volta sente di dover battere il ferro finché è caldo, insistendo affinché si valutino tutti i benefici che dalla sua proposta possono derivare: «Anche per Cosenza vecchia – dice – perché la presenza dei servizi sanitari lungo questa importante arteria di collegamento con Casali del Manco, potrebbe rivitalizzare l’intera zona. Inoltre, proprio in quest’area dovrebbe presto sorgere una casa di comunità. Ci sarebbe quindi una continuità assistenziale».

Minutolo inoltre è convinto che il recupero dell’immobile per destinarvi degli ambulatori sanitari non vada in contrasto con il progetto di fare altrettanto anche con gli spazi che saranno lasciati liberi all’Annunziata con la costruzione del nuovo ospedale: «Perché – spiega – ci vorranno almeno altri dieci anni. Quindi nel frattempo bisogna comunque pensare a rendere operativa una soluzione alternativa».