sabato,Maggio 25 2024

Cosenza, l’Amaco garantisce: «Autobus vecchi, ma sicuri»

Replica dell'azienda dopo la protesta dei lavoratori, a quest'ultimo è rivolto anche un appello: «Collaboriamo per superare la crisi»

Cosenza, l’Amaco garantisce: «Autobus vecchi, ma sicuri»

Le dichiarazioni rese da alcuni dipendenti Amaco durante la protesta inscenata oggi non sono piaciute ai vertici dell’azienda, che «riservandosi ogni più opportuna azione a tutela della propria immagine», chiarisce che il servizio di trasporto pubblico urbano «viene espletato in piena sicurezza e nel rispetto delle vigenti normative».

In una nota diramata agli organi d’informazione, Infatti, Amaco rassicura sul fatto che gli autobus e i mezzi con cui vengono effettuate le corse giornaliere, seppur datati, sono tutti sottoposti a revisione da parte della Motorizzazione civile e quindi abilitati all’esercizio.

L’Azienda ribadisce che l’attuale, delicata, fase di transazione dallo stato di crisi conclamato, emerso alla luce della presentazione da parte della Procura di Cosenza, di una istanza di liquidazione giudiziale, può essere superato «a condizione che tutti gli attori interessati collaborino nella implementazione del Piano di concordato presentato in data 3 marzo 2023, la cui struttura è stata ritenuta meritevole di scrutinio da parte del ceto creditorio con l’avvenuta ammissione alla procedura da Parte del Tribunale di Cosenza che, con un provvedimento molto articolato, ha dato atto della sussistenza dei presupposti previsti dalla vigente normativa concorsuale e con l’ottica, prioritaria, di mantenimento dei livelli occupazionali e della continuità aziendale».