lunedì,Giugno 24 2024

Cosenza, concerto dell’Orchestra sinfonica della Basilicata

Si esibirà domenica 28 maggio nella sala "Quintieri" del teatro Rendano affiancata dal guru delle percussioni Filippo Gianfriddo

Cosenza, concerto dell’Orchestra sinfonica della Basilicata

Con “Il colore del ritmo della vita” si esibisce a Cosenza l’Orchestra sinfonica 131 della Basilicata, ospite della Orchestra sinfonica Brutia in virtù di un accordo di collaborazione che prevede la reciproca ospitalità. Nella passata stagione fu l’Orchestra Brutia a presentare il suo Stabat Mater nel borgo lucano di Spinoso. La 131 della Basilicata, si esibirà, invece, domenica 28 maggio, alle 19, nella Sala “Maurizio Quintieri” del Teatro “Rendano”.

Sotto la direzione del maestro Pasquale Menchise, all’Orchestra lucana si affiancherà un virtuoso italiano delle percussioni, il fiorentino Filippo Gianfriddo, timpanista principale del Teatro Lirico di Cagliari che, nonostante la sua giovane età, può già vantare una brillante carriera internazionale. Gianfriddo sarà impegnato nell’esecuzione del celeberrimo “Concerto per marimba e orchestra d’archi” di Ney Rosauro, il compositore brasiliano da più parti indicato come uno dei maggiori autori contemporanei per le percussioni. Il suo concerto è, infatti, considerato come la pagina più importante mai scritta per la marimba. Completerà il programma la Serenata per archi del britannico Edward Elgar.