giovedì,Luglio 18 2024

San Marco Argentano, la Cgil tenta di salvare la Map srl

Fervono gli incontri per arrivare a un piano di rilancio dell'azienda che dà impiego a 50 persone, il sindacato confida nell'assessore regionale al Lavoro

San Marco Argentano, la Cgil tenta di salvare la Map srl

Il segretario generale Fiom Cgil Calabria Umberto Calabrone e il segretario Cgil Calabria Luigi Veraldi hanno chiesto un incontro urgente all’assessore al Lavoro Giovanni Calabrese per verificare la possibilità di ripresa delle attività dell’azienda Map srl di San Marco Argentano, realtà del settore automotive.

L’incontro è finalizzato a verificare la fattibilità di un piano di rilancio dell’azienda che occupa circa cinquanta dipendenti nella zona industriale di San Marco Argentano. Un atto necessario, per il quale è essenziale il coinvolgimento delle Istituzioni locali e regionali, per garantire l’occupazione, le professionalità e il reddito dei lavoratori.

Intanto, stamane Calabrone ha incontrato il vescovo Stefano Rega che si è detto disponibile a supportare la causa degli operai e delle loro famiglie affinché la Map srl non chiuda. Subito dopo il sindacalista ha incontrato l’amministrazione comunale guidata da Virginia Mariotti la quale si è impegnata a coinvolgere il governo regionale e i parlamentari del territorio per evitare la chiusura di un’attività che azzopperebbe l’economia dell’area.

Al momento, proprio grazie alla Map Srl, fa notare Fiom Cgil Calabria, il reddito pro capite è sopra la media ma con la perdita di 50 posti di lavoro le conseguenze economiche sarebbero drammatiche. Mercoledì prossimo il segretario generale incontrerà l’amministratore delegato dell’azienda al fine di valutare possibili vie d’uscita.