venerdì,Giugno 14 2024

Morte di Denise, Carlo Tansi: «Non farei mai rafting con l’allerta meteo gialla»

L’ex direttore della Protezione civile calabrese: «Le tabelle del sistema di allertamento mettono in guardia da possibili eventi luttuosi»

Morte di Denise, Carlo Tansi: «Non farei mai rafting con l’allerta meteo gialla»

Carlo Tansi, geologo ed ex direttore della Protezione civile della Calabria, parla della tragedia avvenuta a Laino Borgo, dove a perdere la vita, durante l’attività di rafting, è stata la giovane studentessa reggina di 19 anni, Denise Galatà. «L’allerta gialla viene troppo spesso sottovalutata perché manca una cultura radicata verso queste tematiche – avverte -. È vero che non è previsto uno stop obbligatorio delle attività all’aperto, ma si possono verificare comunque fenomeni meteo di violenta intensità, con possibili perdite di vite umane. Quindi, con queste condizioni meteo sarebbe una regola di buonsenso fermarsi». Uno scenario – quello del rischio per l’incolumità pubblica che è riportato in maniera esplicita nelle tabelle della Direttiva regionale sul sistema di allertamento.

«L’allerta gialla – conclude Tansi – mette in guardia anche sull’innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua. Personalmente, con un’allerta meteo gialla non andrei mai a fare rafting, né ci manderei dei ragazzi». (leggi l’articolo completo su Lacnews24.it)

Articoli correlati