lunedì,Luglio 22 2024

Equilibrio… no grazie, la personale di Zany in mostra a Cosenza

Ad incoraggiare la poliedrica artista cosentina nella produzione di questo ciclo di tavole inedite, era stato Emilio Vommaro, per quarant'anni animatore della Galleria Marano

Featured Video Play Icon

Equilibrio… No Grazie, la serie di 25 opere realizzate da Zany, pseudonimo di Maria Grazia Sorrentino, in esposizione alla Galleria Marano di Cosenza, ha un elemento comune, un quadrato color dell’oro che compare in dimensioni variabili in ognuno dei dipinti di questo ciclo di tavole dai colori vivaci, in cui compaiono a tratti figure allegoriche che delineano i nostri affetti e forbici per liberarci dai fili che ci imprigionano nel conformismo.

Il quadrato rappresenta la società contemporanea: «Per quanto brillante – spiega la poliedrica artista cosentina – è spigolosa. Ed è lineare, regolare. Lascia poco spazio alla creatività ed alla spontaneità. Invece è importante uscire dagli schemi e dalla comfort zone, perché la vera vita è quella istintiva. Il punto di arrivo di questo percorso è una tela completamente dorata, contaminata da una luna burlona, metafora dei nostri sogni».

Ad incoraggiare la poliedrica artista cosentina nella produzione di questo ciclo di tavole inedite, era stato Emilio Vommaro, per quarant’anni animatore della Galleria Marano, prematuramente scomparso nello scorso mese di febbraio. Zany ne ha tratteggiato il profilo durante la cerimonia inaugurale della mostra, insieme alla compagna di una vita, Dora Marano, alla giornalista Francesca Pecora ed alla figlia Tiziana Vommaro: «Mio padre era un pilastro della galleria e ci teneva che questo luogo continuasse a costituire un centro culturale per la città. Proprio lui, venendo casualmente a contatto con Zany, ha fatto innamorare tutti noi della sua arte giocosa. Questa mostra è anche un omaggio alla sua operosità e voglia di vivere».

Articoli correlati