lunedì,Luglio 15 2024

Cosenza, tre denunce nel corso dell’attività settimanale della Polizia di Stato

Nel consueto report della Questura gli interventi degli agenti per reati quali detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, porto abusivo di armi.

Cosenza, tre denunce nel corso dell’attività settimanale della Polizia di Stato

Nella scorsa settimana, la Polizia di Stato di Cosenza ha predisposto, in tutto il territorio della Provincia operazioni di contrasto alle attività criminali, impiegando 240 equipaggi nonché unità cinofile della Polizia di Stato, 24 ore su 24. L’attività di prevenzione dei reati e controllo del territorio ha comportato i seguenti risultati.

I posti di controllo effettuati sono stati 135, nel corso dei quali sono state identificate 1473 persone  e controllati 905 veicoli. Durante i citati controlli sono state contestate 324  infrazioni al Codice della Strada, con 5 autovetture sottoposte a sequestro amministrativo e 13 documenti di circolazione ritirati. Sono stati effettuati controlli  amministrativi presso gli esercizi commerciali.

L’attività di prevenzione e di controllo del territorio da parte della Squadra Mobile, della Squadra Volante e dei Commissariati Distaccati di Pubblica Sicurezza ha generato la denuncia di 3 persone alle competenti Autorità Giudiziarie ed Amministrative per reati quali detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, porto abusivo di armi.

Personale dell’U.P.G. e S.P. , durante lo svolgimento del controllo del territorio, fermava un soggetto appiedato in quanto aveva tentato di eludere il controllo. Lo stesso è stato sottoposto a perquisizione personale, con esito positivo in quanto trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 16 centimetri circa, debitamente posto sotto sequestro. La persona è stata deferita all’A.G. competente per porto abusivo di armi o di strumenti atti ad offendere.

Personale del Commissariato di P.S. di Paola ha denunciato un soggetto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel corso della perquisizione, effettuata nell’ambito di uno specifico servizio antidroga con ausilio del Reparto Cinofili di Vibo Valentia, all’interno dell’abitazione del denunciato è stato rinvenuto un bilancino di precisione ed una busta contenente circa 100 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, abilmente occultata all’interno del magazzino di proprietà dell’anziana madre ma in uso allo stesso.

Personale del Commissariato di P.S. di Castrovillari ha proceduto al controllo di un soggetto che al termine della perquisizione personale veniva trovato in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente. Lo stesso veniva denunciato ai sensi dell’Art. 75 L. 309/90.

L’Ufficio Immigrazione, ha proceduto alla consegna di 266 permessi di soggiorno ed acquisito 24 richieste per protezione internazionale.

Nell’ambito delle attività di indagine finalizzate alla individuazione di persone che, per la loro condotta ed il tenore di vita debba ritenersi, sulla base di elementi di fatto, che vivano abitualmente, anche in parte, con proventi di attività delittuose e che siano dediti alla commissione di reati che mettono in pericolo la sicurezza e la tranquillità pubblica, gli specialisti della Divisione Anticrimine hanno  individuato alcuni soggetti socialmente pericolosi, nei cui confronti sono state emesse delle misure di prevenzione personali tipiche ed atipiche.  

In particolare il Questore, quale Autorità Provinciale di P.S., in questa settimana ha emanato 12 avvisi orali, sono stati emessi 2 provvedimenti di rimpatrio con foglio di via obbligatorio su proposta della Compagnia dei Carabinieri di Cosenza.

Articoli correlati