lunedì,Giugno 17 2024

Il concorso Inps per diplomati slitta al 2024: 585 posti in Area B. I dettagli

Per superare il concorso è necessario sostenere alcune prove d’esame, con un’eventuale preselezione a seconda del numero di candidati. Le selezioni si svolgeranno con procedure informatizzate, senza supporti cartacei

Il concorso Inps per diplomati slitta al 2024: 585 posti in Area B. I dettagli

L’Inps ha comunicato che slitta al 2024 il concorso per le 585 assunzioni nel personale di categoria B, ovvero la categoria del CCNL Enti Centrali dei diplomati. Per ambire allo stipendio da 20mila euro offerto dalla posizione, non è infatti richiesta la laurea: è sufficiente il diploma di scuola secondaria di secondo grado (non c’è differenza tra liceo e diplomi tecnici, basta aver fatto la maturità quinquennale).

Chi però ha conseguito anche il titolo di laurea potrà godere di un punteggio aggiuntivo. La prova è prevista dal Piano Triennale dei Fabbisogni di Personale 2022-2024, che indica ben 13mila assunzioni Inps entro il 2024 per numerosi profili professionali.

Concorso Inps, le prove

Per superare il concorso è necessario sostenere alcune prove d’esame, con un’eventuale preselezione a seconda del numero di candidati. Potrebbero perciò essere previste: una prova preselettiva con quiz a risposta multipla, una o più prove scritte sulle materie d’esame, una prova orale.

In alternativa, potrebbe essere prevista un’unica prova scritta successiva all’eventuale preselezione come da modalità semplificata. Come ricorda Il Messaggero, questa seconda opzione è meno probabile, anche se l’Inps potrebbe comunque prenderla in considerazione grazie alla riforma dei concorsi pubblici

Di certo, per il concorso Inps slittato al 2024 sarà inclusa la valutazione della conoscenza della lingua inglese e degli strumenti informatici, come previsto per tutti i concorsi delle amministrazioni centrali dalla riforma dei concorsi pubblici che, lo ricordiamo, è in vigore dal 14 luglio 2023.

Le sedi e come funzionano le selezioni

Le selezioni si svolgeranno con procedure informatizzate, senza supporti cartacei: sarà fornito un tablet ad ogni partecipante. Le selezioni potranno svolgersi in sedi decentrate presenti in Italia, sempre come previsto dalla recente riforma. Non si svolgeranno, perciò, in un’unica sede a Roma. Ogni dettaglio verrà precisato con l’uscita del bando.

La domanda di partecipazione al concorso Inps per diplomati 2024 andrà presentata attraverso la piattaforma inPA, cioè il nuovo portale per il reclutamento nella Pubblica Amministrazione, secondo le nuove regole per i concorsi pubblici.

Sarà necessario eseguire l’accesso con SPID, CIE o CNS e accedere quindi alla piattaforma. Inoltre, per successive comunicazioni in merito al concorso è utile dotarsi di Pec personale. Coloro che non la avessero, possono crearne una da casa: verrà attivata entro 30 minuti.

Concorso Inps, graduatoria finale e stipendio

La graduatoria di questo concorso avrà validità di 2 anni, a partire dalla data di approvazione. Saranno considerati idonei i candidati che si sono collocati, nella graduatoria finale, entro il 20% dei posti successivi all’ultimo di quelli banditi. In caso di rinuncia all’assunzione o di dimissioni del lavoratore intervenute entro 6 mesi dall’assunzione, l’INPS potrà procedere allo scorrimento della graduatoria.

Ecco lo stipendio previsto per il personale Inps di categoria B: B1 – 19.951,14 euro; B2 – 21.217,62 euro; B3 – 22.530,57 euro. Allo stipendio tabellare annuo è necessario aggiungere la tredicesima e tutte le eventuali indennità spettanti. Per maggiori informazioni si può leggere la guida al nuovo CCNL funzioni Centrali.

Articoli correlati