sabato,Maggio 18 2024

Cosenza, secondo scippo ad un’anziana. La polizia arresta un uomo

La vittima, 20 giorni di prognosi per lei, è stata strattonata con forza e violenza così da rubarle la borsa. Rintracciato presso l'Autostazione

Cosenza, secondo scippo ad un’anziana. La polizia arresta un uomo

Continuano incessanti i servizi  di controllo del territorio svolti dalla Polizia di Stato nel centro cittadino voluti dal Questore della Provincia di Cosenza Giuseppe Cannizzaro. Nel pomeriggio di ieri, personale della Squadra Volante interveniva in una nota piazza del centro cittadino in quanto era giunta una segnalazione sull’utenza 113 della presenza di un furgone sospetto. Nel pomeriggio di ieri, personale della Polizia di Stato ha tratto in arresto una persona di nazionalità straniera, resosi responsabile del reato di rapina. E‘ stata consumata ai danni di un’anziana donna, occorsa in centro a Cosenza.

La signora, soccorsa dal personale sanitario e dai poliziotti, ha riferito che poco prima, una volta uscita dal supermercato dove aveva effettuato la spesa, si era incamminata a piedi verso la propria abitazione dove è stata raggiunta da un ragazzo avvicinatosi da dietro. Questo l’ha strattonata strappandole con forza e violenza la borsa per poi allontanarsi di corsa.

Gli elementi acquisiti dagli investigatori della Squadra Mobile, grazie anche alla dettagliata denuncia acquisita dai colleghi dell’Ufficio Denunce dell’U.P.G.S.P., hanno permesso di ricostruire l’episodio delittuoso, cristallizzando le precise responsabilità penali a carico del giovane. Espletate le formalità di rito, l’uomo è stato associato alla locale Casa Circondariale su disposizione dell’A.G. procedente. La rapina registrata nella serata di ieri segue un analogo caso verificatosi nei giorni scorsi in città sui quali la Squadra Mobile sta indagando. Gli elementi acquisiti, le circostanze e le modalità violente attraverso le quali entrambi i colti sono stati messi in atto porterebbero a considerare un unico filo conduttore, al vaglio dei poliziotti.

Infatti, il giovane, nel corso della perquisizione in occasione dell’arresto, è stato trovato in possesso anche di carte di pagamento di un’altra anziana donna che nella sera precedente aveva subito una violenta rapina. La povera donna in seguito al gesto subito, era dovuta ricorrere alle cure dei sanitari, riportando una prognosi di 20 giorni. I tutto si comunica nel rispetto del diritto degli indagati (da ritenersi presunti innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) al fine di garantire il diritto di cronaca.

Articoli correlati