martedì,Marzo 5 2024

L’omicidio Cataldo, l’auto incendiata a Cristaldi e le intimidazioni a Stasi e Grillo: vertice in Prefettura a Cosenza

Presenti, tra gli altri, alla riunione il procuratore capo di Castrovillari, Alessandro D’Alessio, il questore Cannizzaro, il colonnello dei carabinieri Spoto e il colonnello della Guardia di finanza, Dell’Anna

L’omicidio Cataldo, l’auto incendiata a Cristaldi e le intimidazioni a Stasi e Grillo: vertice in Prefettura a Cosenza

In Prefettura a Cosenza è iniziata la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dalla rappresentante di Governo Vittoria Ciaramella all’indomani dei gravi episodi di cronaca che hanno drammaticamente scandito gli ultimi giorni sulle due coste, jonica e tirrenica, della provincia. Non solo l’omicidio di Alessandro Cataldoucciso in un agguato con l’esplosione di quattro colpi d’arma da fuoco davanti la sua pizzeria a Cetraro, nella serata di giovedì scorso 9 novembre.

Escalation criminale

L’escalation della criminalità ha messo in allarme la comunità di Cassano, con l’incendio doloso dell’auto del giornalista di Gazzetta del Sud  Luigi Cristaldi, e poi quella di Corigliano Rossano, dove si moltiplicano le intimidazioni, anche qui con numerosi veicoli dati alle fiamme. Nel mirino imprenditori ma anche rappresentanti istituzionali. L’episodio più eclatante quello che ha colpito la presidente del consiglio comunale Marilena Grillo. Nelle ultime ore poi, il sindaco Flavio Stasi ha denunciato di aver ricevuto attraverso i social, alcuni messaggi minatori.

Il vertice in Prefettura a Cosenza

All’incontro dinnanzi al prefetto sono presenti appunto il primo cittadino di Corigliano Rossano Flavio Stasi, accompagnato proprio dalla presidente Grillo. E poi i sindaci di Cetraro, Ermanno Cennamo e di Cassano Ionio Gianni Papasso. Per la parte istituzionale, presente il procuratore capo di Castrovillari, Alessandro D’Alessio insieme ai vertici provinciali delle forze dell’ordine, ovvero il questore Cannizzaro, il colonnello dei carabinieri Spoto, il colonnello della Guardia di finanza, Dell’Anna.

Articoli correlati