giovedì,Luglio 18 2024

Cosenza e provincia, stabilizzati 86 medici che per anni hanno lavorato al 118

L'Asp ha fatto sottoscrivere il contratto di lavoro dipendente, full time e a tempo indeterminato a tutti i vincitori del comcorso

Cosenza e provincia, stabilizzati 86 medici che per anni hanno lavorato al 118

Il 16 novembre 2023 sarà ricordato per sempre da tutti quei medici in servizio al 118 che da oggi potranno godere delle garanzie medico-legali nello svolgimento del loro lavoro. 

Dopo una vita di precariato e di contratti a convenzione, l’Azienda ospedaliera di Cosenza – pioniera in Calabria – ha fatto sottoscrivere il contratto di lavoro dipendente, full time e a tempo indeterminato, a tutti i vincitori del concorso indetto per medici specialisti in emergenza urgenza o con esperienza pregressa “sul campo”, che da oggi saranno in prima linea con uno spirito diverso e con tutte le tutele sindacali.

Ne è convinto Sinibaldo Iemboli, segretario regionale del Sindacato medici italiani, da una vita in trincea. Medico del 118 e nei pronto soccorso della Sibaritide per vocazione ormai da decenni, ne ha viste di tutti i colori. Ha rischiato di morire durante la prima ondata ed un mese di ricovero in terapia intensiva, colpito dal virus Sars-Cov-II ed è stato finanche aggredito e accoltellato, qualche anno fa, nel centro storico di Rossano mentre stava intervenendo su un paziente.   

Continua a leggere l’articolo su Lacnews24.it

Articoli correlati