sabato,Giugno 22 2024

Iacucci non decadrà. Per il tribunale di Catanzaro deve rimanere consigliere regionale

Niente da fare per Graziano Di Natale che aveva sperato in un esito diverso dopo una battaglia durata diversi mesi

Iacucci non decadrà. Per il tribunale di Catanzaro deve rimanere consigliere regionale

Franco Iacucci resta consigliere regionale, a stabilirlo è stato il tribunale di Catanzaro, con una sentenza che ha smentito il teorema di chi ne pretendeva la decadenza.

Primo dei non eletti del Pd alle scorse regionali, l’avvocato paolano Graziano Di Natale (già consigliere a Palazzo Campanella al tempo della giunta guidata da Jole Santelli) nei mesi si è prodotto in un ricorso contro il suo diretto predecessore nella lista, vale a dire l’ex presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci, tacciandolo di ineleggibilità per non essersi dimesso dalla guida dell’ente 10 giorni prima della presentazione delle candidature e per aver esercitato il ruolo anche durante la campagna elettorale del 2021.

Di Natale, inoltre, fondava le sue accuse anche su altre due presunte questioni di ineleggibilità, in quanto Iacucci – nel periodo delle elezioni – figurava come componente del consiglio di amministrazione dell’Autorità portuale dei Mari Ionio e Tirreno ed ancora deteneva la carica vice presidente del consiglio di amministrazione della Biblioteca civica di Cosenza (ente dipendente dalla Regione Calabria).

Malgrado un collegio di patrocinatori composto dagli avvocati Jole Le Pera, Valentina De Santo e dal costituzionalista professor Alfonso Celotto, l’azione intrapresa da Graziano Di Natale si è arrestata dinnanzi alla difesa di Alfredo Gualtieri, legale di Franco Iacucci, la cui posizione ha trovato piena conferma nella sentenza dei giudici.

Articoli correlati