domenica,Maggio 19 2024

Il Kiwanis incontra i ragazzi delle scuole per parlare di diritti dell’infanzia

Confronto del club “Città degli Enotri” con gli alunni dell’IC “Don Milani – De Matera” e dell’IC “Aprigliano”. Fra i diritti anche quello alla felicità

Il Kiwanis incontra i ragazzi delle scuole per parlare di diritti dell’infanzia

Nella giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il Kiwanis “Città degli Enotri” di Cosenza ha incontrato gli alunni delle quarte e quinte classi dell’Istituto comprensivo “Don Milani De Matera” e dell’IC “Aprigliano” per spiegare, con un linguaggio semplice, adatto alla loro età, i loro diritti, aiutandoli a riconoscerli nel quotidiano.

I bambini e le bambine hanno ascoltato con attenzione, mostrando grande interesse verso il tema. I lavori sono stati introdotti da Delly Fabiano, presidente del club “Città degli Enotri”. «Viviamo in un momento molto particolare-ha sottolineato -in cui nello stesso territorio convivono più culture. Alcune non riconoscono ai bambini gli stessi diritti che riconosciamo noi Italiani. Con questo incontro vogliamo contribuire a rendere consapevoli i bambini e le bambine del loro essere soggetti aventi dei diritti specifici, che devono essere affermati e difesi».

Dopo i saluti di Immacolata Cairo, dirigente scolastico IC “Don Milani-De Matera e IC “Aprigliano”, l’intervento del Luogotenente della Divisione 12 Calabria Magna Graecia, Emanuela Capparelli. «Cerchiamo -ha sottolineato Capparelli – di sensibilizzare le future generazioni verso un tema molto importante: ossia la mancanza dei diritti di molti loro coetanei che vivono in aree del mondo dove manca l’essenziale».

I lavori sono stati conclusi da Loredana Giannicola, Dirigente A.T.P. Cosenza. «Uno dei diritti che più spesso viene maltrattato -ha detto – è forse quello al gioco, alla spensieratezza, che aiuta i bambini ad una gestione differente del proprio tempo, ma soprattutto a ritrovare e costruire se stessi in una dimensione ludica».