martedì,Luglio 23 2024

Le studentesse marocchine dopo il nostro appello hanno trovato casa grazie alla “Giammarco De Maria

Arrivate dal Marocco con l’Erasmus+, le ragazze si sono trovate subito in difficoltà nel trovare un alloggio in affitto. Ma dopo l’articolo in tanti si sono fatti avanti mostrando il grande cuore di Cosenza

Le studentesse marocchine dopo il nostro appello hanno trovato casa grazie alla “Giammarco De Maria

Wiåm, Nour-Elhouda e Marwa hanno trovato casa. La tre studentesse marocchine non dovranno rientrare in patria anzitempo, ma potranno completare il ciclo di studi alla Facoltà di Informatica dell’Unical. Arrivate da poco a Cosenza, grazie al programma Erasmus+, le ragazze si sono trovate subito in difficoltà a trovare un alloggio per i cinque mesi previsti dal progetto.

Leggi anche ⬇️

Gli affitti, come nel resto d’Italia, sono lievitati oltremodo (e nel computo vanno calcolati anche anticipi e caparre da versare subito e aumentati in proporzione) e le garanzie richieste dai locatari sono sempre più stringenti. Qualcuno ha anche fatto un precipitoso dietro front davanti alle giovani che vestono il velo.

Dopo quasi dieci giorni di giri a vuoto, Ahmed Berraou, mediatore culturale e presidente regionale dell’Ucoii, ha lanciato un appello dalle pagine di Cosenza Channel, chiedendo aiuto. Nel giro di pochi giorni, in tanti ci hanno scritto offrendo in affitto i propri locali alle ragazze. Alla fine, proprio nel pomeriggio di ieri, la buona notizia.

L’associazione Giammarco De Maria, ha offerto alle tre studentesse un alloggio nella zona della Riforma. Adesso Wiåm, Nour-Elhouda e Marwa potranno concentrarsi solo sugli studi e finalmente disfare le valigie.

Articoli correlati