martedì,Marzo 5 2024

“Rinascita Scott”, ergastolo per Accorinti, Razionale e Bonavota

I boss del Vibonese condannati al "fine pena mai" per diversi omicidi avvenuti tra il 1996 e il 2002

“Rinascita Scott”, ergastolo per Accorinti, Razionale e Bonavota

di Giuseppe Baglivo

Otto condanne, fra cui tre ergastoli, e tre assoluzioni. È questa la sentenza della Corte d’Assise di Catanzaro nel processo Rinascita-Scott per il troncone con il quale venivano contestati cinque omicidi e un sequestro di persona

Le richieste di pena interessavano diversi imputati accusati di aver preso parte agli omicidi di Alfredo Cracolici e Giovanni Furlano avvenuti il 9 febbraio 2002 a Vallelonga, alla scomparsa per lupara bianca di Filippo Gangitano, sparito da Vibo Valentia nel gennaio 2002, e alle “lupare bianche” ai danni di Roberto Soriano e Antonio Lo Giudice, uccisi il 6 agosto 1996.  Fatti di sangue diversi ma trattati in un unico processo, unitamente ad un sequestro di persona.

Leggi anche ⬇️

La pena dell’ergastolo è stata comminata a: Giuseppe Accorinti, 64 anni, di Zungri, Saverio Razionale, 63 anni, di San Gregorio d’Ippona, e Domenico Bonavota, 43 anni, di Sant’Onofrio. 

Continua a leggere l’articolo su IlVibonese.it

Articoli correlati