martedì,Marzo 5 2024

Eccellenze agroalimentari calabresi ai pazienti oncologici: ecco l’ultima iniziativa dell’associazione “Jole Santelli”

Saranno oltre mille gli scrigni consegnati negli ospedali di Reggio Calabria, Melito Porto Salvo e Locri

Eccellenze agroalimentari calabresi ai pazienti oncologici: ecco l’ultima iniziativa dell’associazione “Jole Santelli”

Un cofanetto ricco di speranza per contribuire, in piccola parte, a migliorare la vita quotidiana dei malati oncologici. È lo “scrigno di Jaia”, dal nomignolo con cui in famiglia veniva chiamata Jole Santelli, la prima presidente donna della Regione Calabria, scomparsa nell’ottobre 2020, otto mesi dopo la sua elezione. Saranno oltre mille gli scrigni consegnati negli ospedali di Reggio Calabria, Melito Porto Salvo e Locri. Promossa dall’associazione jolesantelli.org, per iniziativa delle sorelle di Jole, Roberta e Paola, lo scrigno di Jaia parte dall’idea che una maggiore attenzione alimentare può essere di grande aiuto per i pazienti oncologici.

Il progetto

«È un progetto realizzato con Jole e per Jole – ha spiegato Paola Santelli – È tutto molto studiato. Siamo partiti dall’assunto che l’alimentazione gioca un ruolo primario nella prevenzione e nella cura non solo delle patologie tumorali. È un sogno di speranza. Non è di solidarietà, ma di vicinanza, di calore, un invito a continuare a credere nella vita».

Continua a leggere l’articolo su Lacnews24.it

Articoli correlati