domenica,Marzo 3 2024

Esce “Mediterranean Secrets”, il nuovo lavoro discografico di Daniele Fabio

Il musicista: «Continuo a raccontare il Mediterraneo perché è un mondo dove la natura ha generato cultura e la musica si è evoluta in espressioni uniche»

Esce “Mediterranean Secrets”, il nuovo lavoro discografico di Daniele Fabio

È uscito il 10 gennaio il nuovo lavoro discografico di Daniele Fabio, “Mediterranean Secrets”, realizzato con il contributo di NUOVO IMAIE, all’interno della programmazione “Nuove Produzioni Discografiche 2022 – 2023” con l’etichetta “Movimental Classical” per gli editori “Fuori Rotta”.

Atmosfere antiche e innovazione per una sinergia di musica e voce che lascia i brividi sulla pelle. L’intera idea musicale del lavoro si forma nella composizione strumentale in cui alla chitarra si uniscono man mano sia strumenti appartenenti alla tradizione classica che a quella popolare, come archi, voci, percussioni, bouzuky, chitarra arpa fino ad elementi di elettronica. Il linguaggio compositivo parte da sonorità diatoniche, modali e man mano si spinge verso armonie e forme più complesse realizzando l’immagine del mondo in musica, ovvero l’immagine del mondo mediterraneo.

«Continuo a raccontare il Mediterraneo – spiega Daniele Fabio – perché è un mondo di esperienze musicali e sinestetiche, dove la natura ha generato cultura e la musica si è evoluta in espressioni uniche, da cui traggo oggi la mia ispirazione. Il Mediterraneo è sonoro, multiculturalità, coloristico, come la tavolozza armonica su cui ho potuto giocare.

La mia ricerca musicale va di pari passo con la ricerca dei valori che l’antichità di questa regione di terra e mare mi ha raccontato da quando ero bambino». Abbracciato alla sua chitarra, Daniele Fabio ci trasporta dunque in una dimensione di sconfinata bellezza. Nel titolo il termine “segreto” assume diversi significati: da una parte il legame con le radici mediterranee, dall’altra la predilezione per la piccola forma, lo strumento solista o la piccola formazione cameristica, perché i “segreti” sono qualcosa da custodire, che devono conservare una piccola forma pur rivelando tesori immensi.

Le “piccole cose” possono essere salvaguardate, così la musica di questo album si pone come strada da scoprire. Dalle sensazioni dell’alba di fronte al mare all’epilogo sperimentale dove violoncello ed elettronica si incontrano, “Mediterranean Secrets” è come le onde del mare un movimento continuo di musica e armonia capace di coinvolgere pienamente l’ascoltatore in una struttura inedita e preziosa. A prendere parte alla registrazione dell’album diversi musicisti: Francesco Magarò (percussioni in “Fattoush Sympathy”), Pasquale Allegretti Gravina (violino in “D’improvviso”), Giorgio Casati (violoncello in “Tre moti mediterranei senz’arco e un epilogo”), Matilde Pesenti (violoncello in “Nenia Calabra”), Ludovico Matteo Carangi (viola in “Nenia Calabra”), Roberto Noferini (violino in “Onirico”), Andrea Nocerino (violoncello in “Onirico”). Grande l’impegno degli editori Adriano Madera, Christian Borgoni e del Producer Raffaele Cacciola.