domenica,Marzo 3 2024

Unical, lectio magistralis della vice-presidente emerita della Consulta

La professoressa Daria De Petris inaugurerà all'Unical il nuovo anno accademico della Scuola Superiore di Scienze delle Amministrazioni Pubbliche

Unical, lectio magistralis della vice-presidente emerita della Consulta

Il 18 gennaio 2024 (dalle ore 9,30 alle 12,30) presso la sede della SSSAP – Ampliamento Polifunzionale (UNICAL), in occasione dell’inaugurazione delle attività, per l’a.a. 2023/2024, della Scuola Superiore di Scienze delle Amministrazioni Pubbliche (SSSAP) dell’Unical, la Vicepresidente emerita della Corte Costituzionale – Prof.ssa Daria de Pretis, terrà una Lectio Magistralis sul tema: “Costituzione e Amministrazione”.

La scelta del tema, e la qualità scientifica e professionale della relatrice, rientrano nell’attenzione fondamentale che la Scuola riserva da sempre alla Pubblica amministrazione ed al fondamento dell’azione amministrativa che trova nella Costituzione un punto di riferimento essenziale. In una fase di grandi trasformazioni, come quella attuale, riportare la Costituzione al centro dell’attenzione dei cittadini e dei rappresentanti di enti e istituzioni pubbliche, rappresenta un esercizio utile a stimolare le coscienze ed orientare l’agire amministrativo alle luce dei principi di legalità, imparzialità e buona andamento della PA, oggi particolarmente al centro dell’attenzione.

Interverranno: il Pro-Rettore Prof. Francesco Scarcello e il direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Prof. Ercole Giap Parini. I lavori saranno introdotti dal Prof. Vincenzo Fortunato, direttore della Scuola Superiore di Scienze delle Amministrazioni Pubbliche (SSSAP) dell’Università della Calabria.

La professoressa Daria de Pretis è docente ordinaria di diritto amministrativo. Già Rettrice dell’Università di Trento; nel 2014 è stata nominata giudice costituzionale dal presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano.

E’ stata componente della Giunta della Conferenza dei Rettori  delle Università italiane e nello stesso periodo ha coordinato la commissione di studio istituita dal Ministero dell’Università sul sistema di autovalutazione degli atenei. È stata, inoltre, presidente dell’Istituto italiano di Scienze Amministrative, sezione italiana dell’Institut international des Sciences administratives.

È autrice di monografie e saggi nel campo del diritto amministrativo, del diritto pubblico più generale e del diritto dell’Unione europea.