domenica,Marzo 3 2024

Daniel Cundari, la storia di un poeta «che ha il diritto di cadere e rialzarsi»

Il narratore e performer è in Calabria dopo una lunga esperienza all'estero. Ora riparte dalle sue radici: Rogliano

Daniel Cundari, la storia di un poeta «che ha il diritto di cadere e rialzarsi»

Dopo alcuni mesi Daniel Cundari è rientrato in Italia. E ovviamente è subito attivo nella sua Cuti, a Rogliano. Poeta, traduttore e narratore, come performer plurilingue è molto apprezzato all’estero. Si è esibito in Cina, Messico, Serbia, Spagna, Francia, Slovacchia, Germania e in centinaia di manifestazioni culturali italiane.

«Sono stati sette mesi molto intensi. Ho lavorato in un teatro di avanguardia a Valencia, in Spagna. A novembre ho partecipato al Festival della Poesia del Mediterraneo, tenutosi presso il Palazzo Reale di Napoli, ospite dell’Istituto Cervantes insieme a Josep Piera, Manuel Rivas e Maria Eloy Garcia». La piccola biblioteca di Cuti, che Daniel anima con passione, è immediatamente tornata ad essere il punto di riferimento di quanti amano i libri, la cultura, la poesia in Calabria.

Continua a leggere l’articolo su Lacnews24.it

Articoli correlati