domenica,Marzo 3 2024

L’Archivio di Stato presenta la mostra sulle leggi razziali nella Cosenza degli anni ’40

L'esposizione sarà visitabile da oggi e rimarrà aperta fino al 26 febbraio. Il pubblico potrà visionare ìi giornali a stampa, il registro degli internati nel campo di concentramento di Ferramonti, le disposizioni date dai Prefetti del Regno dal Ministero dell’Interno per l’eliminazione dei nominativi ebraici dagli elenchi telefonici

L’Archivio di Stato presenta la mostra sulle leggi razziali nella Cosenza degli anni ’40

In occasione del Giorno della Memoria previsto per domani l’Archivio di Stato di Cosenza apre la mostra documentaria dal titolo: “Alla ricerca della memoria”. Obiettivo della mostra è offrire una panoramica sull’applicazione delle leggi razziali nella provincia di Cosenza tra il 1940 e il 1943. Attraverso le fonti documentarie custodite presso l’Archivio di Stato emergono i giornali a stampa, il registro degli internati nel campo di concentramento di Ferramonti, le disposizioni date dai Prefetti del Regno dal Ministero dell’Interno per l’eliminazione dei nominativi ebraici dagli elenchi telefonici. La manifestazione culturale conferma il ruolo fondamentale che il patrimonio archivistico riveste per tracciare la storia politica culturale ed economica del territorio nel periodo fascista dove le leggi razziali privavano la libertà delle persone con modalità repressive e persecutorie. La mostra sarà visitabile da oggi e rimarrà aperta fino al 26 febbraio. Orari: dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00 e nel pomeriggio di martedì e giovedì dalle 15.00 alle 16.30.

Articoli correlati