domenica,Marzo 3 2024

San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro chiede maggiori tutele per gli agricoltori

La sindaca della città silana chiede alle amministrazioni locali di ascoltare le loro istanze

San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro chiede maggiori tutele per gli agricoltori

«Siamo vicini agli agricoltori e agli allevatori, che svolgono un ruolo essenziale per il sostentamento, la salvaguardia dell’ambiente e la qualità della vita, legata alla salubrità degli alimenti. È indispensabile che tutte le istituzioni, anche le amministrazioni comunali, ne ascoltino e riverberino le istanze, affinché la Politica agricola comune assicuri la tutela dei lavoratori del comparto e dei prodotti della terra».

Lo afferma, in una nota, la sindaca di San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro, che stamani ha partecipato a una sfilata di Carnevale – con più di 2000 presenze compresi docenti e personale ausiliario – dei ragazzi dei licei locali e dei bambini delle scuole cittadine Dante Alighieri, Gioacchino da Fiore ed Ernesto Benincasa, centrata sul riciclo dei rifiuti; sulla cura dell’ambiente; sull’importanza delle stagioni e sull’irriproducibilità dei colori naturali; sulla ricchezza per l’uomo di fiori, frutti, prati e laghi; sulla funzione primaria dell’aria, del sole e del mare; sulla difesa degli ecosistemi e più in generale del pianeta; sulla biodiversità e sull’agricoltura biologica.

«Insieme ai loro insegnanti, gli studenti di San Giovanni in Fiore – sottolinea la sindaca Succurro – hanno saputo proporre una riflessione matura e profonda sulle emergenze ambientali e sulla transizione ecologica, che ci vede tutti impegnati nella ricerca della sostenibilità e nell’obiettivo della decarbonizzazione. L’odierna sfilata di colore, musica e creatività ha dato inizio al Carnevale cittadino, che nei prossimi giorni vedrà altri appuntamenti di richiamo. Come l’anno scorso, i nostri bambini e ragazzi si sono distinti per la loro sensibilità ambientale e hanno lanciato un messaggio forte e chiaro – conclude Succurro – di rispetto della Terra da uno dei luoghi più simbolici della Calabria per la bellezza e l’integrità della natura».