domenica,Giugno 23 2024

‘Ndrangheta a Cosenza, il boss Roberto Porcaro al 41 bis

Carcere duro per uno dei principali imputati del maxiprocesso "Reset" protagonista nei mesi scorsi di un pentimento ha cui ha fatto seguito la ritrattazione

‘Ndrangheta a Cosenza, il boss Roberto Porcaro al 41 bis
  • Rosetta Falvo, difeso dall’avvocato Mario Scarpelli CHIESTI 10 anni e 10 mesi
  • Cristian Ferraro, difeso dall’avvocato Michele Donadio CHIESTI 10 anni e 10 mesi
  • Simona Ferrise, difeso dall’avvocato Laura Gaetano CHIESTI 14 anni
  • Rosa Filippelli, difeso dall’avvocato Angelo Nicotera CHIESTI 3 anni
  • Adolfo Foggetti, difeso dall’avvocato Michele Gigliotti CHIESTI 3 anni e 8 mesi
  • Oscar Fuoco, difeso dall’avvocato Filippo Cinnante CHIESTI 10 anni e 8 mesi
  • Pietro Gardi, difeso dall’avvocato Francesco Acciardi CHIESTI un anno e 4 mesi
  • Gino Garofalo, difeso dall’avvocato Antonio Quntieri CHIESTI 16 anni
  • Salvatore Garofalo, difeso dall’avvocato Filippo Cinnante CHIESTI 2 anni
  • Alberigo Granata, difeso dall’avvocato Filippo Cinnante CHIESTI 12 anni
  • Andrea Greco, difeso dall’avvocato Giorgia Greco e Sergio Rotundo CHIESTI 19 anni
  • Francesco Greco (pentito) CHIESTI 8 anni
  • Francesco Gualano, difeso dall’avvocato Angelo Pugliese CHIESTI 10 anni e 8 mesi
  • Silvia Guido, difesa dagli avvocati Tanja Argirò e Giorgia Greco CHIESTI 16 anni
  • Francesco Iantorno, difeso dall’avvocato Francesco Boccia CHIESTI 10 anni e 8 mesi
  • Giuseppe Iirillo, difeso dagli avvocati Filippo Cinnante e Aldo Iirillo CHIESTI 10 anni e 8 mesi
  • Antonio Illuminato, difeso dall’avvocato Fiorella Bozzarello CHIESTI 20 anni (clicca su avanti per leggere i nomi degli imputati del processo abbreviato di “Reset”)