venerdì,Febbraio 23 2024

Roma, sbranato da tre rottweiler mentre fa jogging in un bosco

I cani erano fuggiti da un'abitazione vicina, le associazioni animaliste chiedono di non abbatterli e di punire i loro proprietari

Roma, sbranato da tre rottweiler mentre fa jogging in un bosco

Aggredito e sbranato a morte da tre rottweiler mentre faceva jogging nel bosco a Manziana, vicino Roma. E’ accaduto questa mattina verso le 8.30. L’uomo, di mezza età, è stato ritrovato riverso a terra deceduto con profonde lesioni sul viso e gli arti superiori.

I tre rottweiler, che sono stati catturati, sarebbero scappati da una abitazione non lontana. I carabinieri sono ancora al lavoro per identificare la vittima.

Sul posto oltre ai Carabinieri di Manziana, guardia parco del Bosco di Manziana, CC Forestali di Manziana, veterinari e accalappia cani (dotati anche di fucili con sedativi), protezione civile, Sindaco e Vice Sindaco di Manziana.

L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente (Aidaa) esprime tutto il suo ”dolore e la vicinanza alla famiglia” dell’uomo morto dopo essere stato aggredito e sbranato da tre rottweiler a Manziana, vicino Roma. Aidaa però chiede anche che i ”tre cani non vengano soppressi e che si faccia un indagine accurata sull’accaduto verificando eventuali responsabilità di terzi nella fuga dei cani”.

L’Organizzazione internazionale protezione degli animali (Oipa) chiede al legislatore di regolamentare la detenzione di determinati tipi di cani che troppo spesso vengono scelti anche da persone non in grado di gestirli correttamente. A livello locale, alcuni Comuni, come quello di Milano, hanno regolamentato la materia prevedendo la concessione di patentini per la detenzione di alcune razze o simil-razze.