domenica,Aprile 14 2024

Forza Italia, Sturino: «Orgogliosa di essere tra i delegati per il Congresso»

La consigliera comunale di Montalto, già alla Provincia, ringrazia in particolare Antonio e Andrea Gentile ed aggiunge: «Il partito guarda alle nuove generazioni»

Forza Italia, Sturino: «Orgogliosa di essere tra i delegati per il Congresso»

Ieri mattina il nostro network ha reso noti in esclusiva i delegati nazionali di Forza Italia per la provincia di Cosenza. Fra i nomi dei delegati cosentini di Forza Italia, quello di Pina Sturino, consigliere comunale di minoranza del Comune di Montalto Uffugo e già consigliera provinciale con delega all’Istruzione, Transizione Digitale e Pari Opportunità, nonché presidente della Commissione “Affari Generali e Politiche Istituzionali” e delegata ANCI per l’Istruzione.

Leggi anche ⬇️

«Il partito di Forza Italia, da sempre attento alla valorizzazione dei giovani forzisti – spiega Sturino – ha inteso attribuirmi questa importante delega che mi vedrà impegnata per tre anni, iniziando subito con la partecipazione al congresso nazionale di Roma del 23 e 24 febbraio. Prenderne parte, oltre che un grande onore, sarà una grande responsabilità».

Sturino, in questi anni si è sempre rimessa alle decisioni della governance forzista regionale. «Questa delega – continua – credo che rappresenti anche un riconoscimento per l’attaccamento al partito e per il lavoro svolto, dunque, sono felicissima che il mio impegno sia stato considerato positivamente dal coordinatore di Forza Italia per la provincia di Cosenza Gianluca Gallo, a cui va il mio ringraziamento, ma soprattutto ringrazio il Senatore della Repubblica Antonio Gentile e l’onorevole Andrea Gentile per la fiducia riposta nella mia persona».

«Da sempre – prosegue – fare politica, fare buona politica, stare in mezzo alla gente e confrontarsi con i cittadini riscoprendo il valore illuminante del significato della parola politica, deve essere un punto imprescindibile per chiunque voglia spendersi sul territorio. Le grandi aperture delle classi dirigenti mature verso le nuove leve rappresentano un inequivocabile segnale della lungimiranza politica di chi li produce mettendo a disposizione la propria esperienza, comunicando la passione per la politica ed il partito» conclude Sturino.

Articoli correlati