domenica,Aprile 14 2024

Cosenza, Domenico Iannacone al Rendano con il suo spettacolo “Che ci faccio qui”

Dopo il grande successo riscosso nei teatri di tutta Italia finalmente anche nella città dei bruzi lo spettacolo evento tratto dalle inchieste del famoso giornalista

Cosenza, Domenico Iannacone al Rendano con il suo spettacolo “Che ci faccio qui”

Un viaggio nel cuore delle storie umane più autentiche, raccontate con maestria e passione da Domenico Iannacone, giornalista e documentarista di razza.

Dopo il grandissimo successo riscosso nei teatri di tutta Italia, Giovedì 21 marzo alle ore 20:30 il teatro Rendano di Cosenza ospiterà un evento imperdibile: “Che ci faccio qui – In scena”, a cura dell’associazione Le Sei Sorelle e distribuito in Italia da Terry Chegia.

Con uno stile che coniuga la realtà con l’urgenza del racconto giornalistico, Iannacone trasforma il palcoscenico in un vero e proprio altare di testimonianze. Le sue inchieste giornalistiche prendono vita in scena, trasformandosi in un potente strumento di riflessione e denuncia. Il Teatro diventa così il luogo ideale per portare alla luce ciò che in televisione non appare. I racconti si animano, portando con sé emozioni, ricordi, ma anche la rabbia per le ingiustizie e le sofferenze.

Periferia, ambiente, legalità, immigrazione, accoglienza, diventano i sentieri attraverso i quali vengono tracciate le storie dei protagonisti.

Domenico Iannacone ha iniziato la sua carriera giornalistica sulle testate regionali, per poi passare alla conduzione di programmi d’inchiesta di grande impatto e successo come “I dieci comandamenti” e “Che ci faccio qui”, guadagnandosi prestigiosi riconoscimenti tra cui il Premio Ilaria Alpi e il Premio Paolo Borsellino. Il suo lavoro ha ottenuto anche successo internazionale, con premi come il Civis Media Prize di Berlino e il Real Screen Awards di Los Angeles.

I biglietti sono già disponibili in prevendita in Primafila cliccando qui.

Le musiche live sono di Francesco Santalucia, installazioni video di Raffaele Fiorella, coordinamento tecnico Eva Sabelli, coordinamento artistico Stefano Sabelli, produzione Teatro del Loto / TeatriMolisani.

Articoli correlati