venerdì,Aprile 12 2024

Cosenza, screening gratuito per la prevenzione del cancro al colon retto

Palazzo dei Bruzi è il primo Comune in Calabria a patrocinarlo. Le parole del sindaco Caruso e dell'assessore alla Salute De Marco

Cosenza, screening gratuito per la prevenzione del cancro al colon retto

Con il progetto “Prevenire per vivere”, Cosenza è il primo Comune in Calabria a patrocinare uno screening gratuito per la prevenzione del cancro al colon retto in una popolazione compresa tra i 40 ed i 45 anni di età, andando oltre, dunque, la prevenzione convenzionale che viene effettuata nei range 50/69 anni. Questo perché studi recenti hanno dimostrato che le diagnosi di tumore del colon-retto sono in aumento nei pazienti più giovani (40-54 anni appunto) 

Il progetto ” Prevenire per vivere”, che sarà presentato alla stampa martedì prossimo, 5 marzo, alle ore 11.30 nel Salone di Rappresentanza di Palazzo dei Bruzi, si inserisce nelle azioni di politiche per il benessere e la prevenzione portate avanti dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franz Caruso.

L’iniziativa promossa dall’assessore alla salute, Maria Teresa De Marco, si avvale del prezioso contributo di una importante rete di sinergie: il Club Rotary Settecolli, l’azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, il  laboratorio di analisi cliniche  Perugini, il Centro Diagnostico Ginecos,  l’AFT Kos le farmacie Aiello Giuseppe, Lourdes e Stumpo, la FEDAIISF (Federazione Associazioni Italiane Informatori Scientifici del Farmaco) e l’APMARR (Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare).

In particolare saranno processati in 5 settimane, a partire dal 6 Marzo 2024, 4500 campioni la cui valenza epidemiologica verrà supportata da studi, osservazioni ed eventuali procedure  endoscopiche in target di pazienti che non rientrano negli screening convenzionali e che mostrano un aumento  di lesioni precancerose che, quindi, possono essere prontamente trattate per tutelare il diritto alla buona Salute .

Il progetto è il completamento di una più capillare attività preventiva portata avanti nelle scorse settimane in Piazza Kennedy ed in Piazza Carratelli, dove i volontari del Rotary Club Cosenza Sette Colli hanno illustrato le principali criticità legate al tumore al colon retto, allo scopo di sensibilizzare i cittadini sulla problematica oncologica. 

«Riteniamo fondamentale – hanno affermato il sindaco Franz Caruso e l’assessore Maria Teresa De Marco – sensibilizzare la comunità  alla conoscenza e alla prevenzione per vivere meglio ed in salute. Tra le problematiche di carattere sanitario, il tumore del colon retto è,  secondo l’ultimo rapporto diffuso dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), la terza neoplasia negli uomini e la seconda nelle donne che, peraltro, risulta in crescita soprattutto tra i giovani. La prevenzione, pertanto, è necessaria sia per evitare il tumore del colon retto, attraverso comportamenti ed abitudini sane, ma anche per scoprirne la presenza quando è ancora poco sviluppato per combatterlo e debellarlo».

Articoli correlati