lunedì,Aprile 15 2024

Crosia, eccellenza ambientale e sviluppo territoriale con le Spighe Verdi | VIDEO

Il Comune è stato insignito per il secondo anno del prestigioso riconoscimento dalla Fondazione per l'Educazione Ambientale (FEE), in collaborazione con Confagricoltura

Featured Video Play Icon

Il Comune di Crosia ha raggiunto per il secondo anno un traguardo significativo, conquistando le prestigiose Spighe Verdi della Fondazione per l’Educazione Ambientale (FEE), in collaborazione con Confagricoltura. È tra le 70 comunità italiane che si distingue per la tutela del mondo rurale attraverso pratiche ambientali sane ed ecosostenibili. Questo impegno ha anche portato alla valorizzazione del territorio della Valle del Trionto e delle sue caratteristiche agricole distintive, portando il nome di Crosia in passato sulla vetrina mondiale di Expo Milano.

Il riconoscimento delle Spighe Verdi attribuito dalla FEE non è solo un premio, ma un programma per lo sviluppo rurale sostenibile. Si rivolge ai comuni che desiderano investire nel proprio patrimonio rurale, migliorando le pratiche ambientali. Al centro di questo programma vi è il rapporto tra comune, agricoltori e comunità locale, che rappresenta il cuore del successo di Spighe Verdi, un programma flessibile e adattabile per promuovere pratiche ambientali virtuose in contesti territoriali diversi. L’agricoltura gioca un ruolo centrale in questo contesto, difendendo il paesaggio, tutelando la biodiversità e producendo alimenti di qualità.

Le aziende agricole e agro-produttive del territorio sono incoraggiate a praticare sempre di più e meglio le buone pratiche del biologico e della valorizzazione del prodotto locale, puntando sull’eccellenza e sulla qualità. Il comune di Crosia è bandiera spighe verdi 2024 insieme ad altre tre località calabresi Trebisacce, Montegiordano e Roseto Capo Spulico. Le dichiarazioni dell’assessore alle attività produttive, Giuliana Morrone, confermano il grande orgoglio dell’amministrazione per il raggiungimento del prestigioso traguardo delle Spighe Verdi. Questo riconoscimento è stato il risultato di un impegno costante e di una volontà determinata da parte dell’amministrazione e degli uffici comunali.

Morrone sottolinea che ottenere le Spighe Verdi non è un traguardo comune, ma rappresenta il risultato di un lavoro mirato a garantire una buona qualità di vita nel territorio di Crosia, includendo la tutela delle risorse idriche, del territorio e dell’aria. Il riconoscimento delle Spighe Verdi,  è stato ottenuto grazie all’impegno profuso dal presidente del consiglio comunale Francesco Russo e alla  documentazione prodotta dagli uffici comunali nonché alla conformità dei parametri e degli indici previsti dalla FEE.

L’amministratrice rimarca l’importanza di questo riconoscimento, poiché conferisce al territorio una qualità riconosciuta a livello internazionale, analogamente alla famosa Bandiera Blu. Tale attestato rappresenta un valido strumento di valorizzazione delle attività rurali, ma l’obiettivo dell’amministrazione non è limitarlo esclusivamente a questo settore.

Al contrario, si punta a estendere questo riconoscimento a tutte le attività che operano sul territorio di Crosia, comprese quelle agroalimentari come panifici, pasticcerie, ristoranti, e macellerie. Questo significa che tutti coloro che lavorano nel settore agroalimentare possono beneficiare del prestigio associato alle Spighe Verdi, offrendo un servizio e prodotti di alta qualità su un territorio caratterizzato da una buona qualità di vita, aria pulita e terreni fertili.

Inoltre, Morrone mette in evidenza che il riconoscimento delle Spighe Verdi non è solo un attestato di eccellenza, ma anche un’opportunità di crescita economica per le attività locali. Attraverso strategie di marketing mirate e sfruttando la reputazione positiva associata alle Spighe Verdi, le attività possono attirare turisti e consumatori provenienti da altre località, promuovendo il territorio di Crosia come destinazione di qualità e sostenibile.

Infine, la Morrone confronta il significato delle Spighe Verdi con quello della Bandiera Blu, sottolineando che il primo è un riconoscimento più ampio e significativo, poiché abbraccia tutte le attività del comune, non solo il settore turistico. Mentre la Bandiera Blu è limitata al settore turistico, le Spighe Verdi rappresentano un’opportunità che coinvolge tutte le attività che operano nel territorio, confermando il valore e l’importanza dell’impegno per la sostenibilità ambientale a livello locale. Prossimi l’idea di affiggere presso ogni sede commerciale il bollino Spighe Verdi.

Articoli correlati