domenica,Maggio 19 2024

La «storia bastarda» di San Lucido, dove i colori accendono il centro storico | VIDEO

La città tirrenica è protagonista delle estati calabresi ed è anche culla di leggende, come quella di Cilla. Un territorio ricco di storia di cui resta traccia negli antichi monumenti

Featured Video Play Icon

È culla di leggende e scrigno di ricordi che popolano le pagine di tante estati. Il passato che torna, ogni volta, portato dall’odore della salsedine. Quel passato così lontano eppure ancora così vicino che sembra di poterlo accarezzare. E poi c’è quello lontanissimo, remoto, che fa capolino dai tanti scorci di storia disseminati qua e là. In inverno è un paese in attesa, pronto ad accendersi di vita e colori con l’arrivo della bella stagione. 

È tra le località protagoniste della costa tirrenica cosentina San Lucido, perciò non ha bisogno di presentazioni. Ma vederla, sentirla e toccarla fa venire voglia di raccontarla: lo faremo, come di consueto, attraverso tre parole. Terra di mare e marinai, di abbracci spezzati e cercati in eterno. Un luogo baciato dal sole o schiaffeggiato da onde schiumose, di amori che nascono e di amori persi per sempre. Cilla è la prima delle nostre parole. (Continua a leggere l’articolo su Lacnews24.it)

Articoli correlati