sabato,Maggio 25 2024

Fallimento Amaco, Bianca Rende: «Vicenda gestita con spregiudicatezza e scarsa professionalità»

La capogruppo interviene sul fallimento della Municipalizzata bruzia: «Convocare al più presto un Consiglio comunale ad hoc»

Fallimento Amaco, Bianca Rende: «Vicenda gestita con spregiudicatezza e scarsa professionalità»

«Con il rigetto del ricorso alla Corte d’Appello avverso la dichiarazione di Fallimento, l’azienda municipalizzata di trasporto locale, AMACO, è ufficialmente fallita. Resta una grande amarezza per le sorti di un’azienda che ha servito i cosentini per quasi 60 anni e dato lavoro a centinaia di loro. Resta la preoccupazione per il futuro dei lavoratori e delle loro famiglie, ai quali va tutta la mia vicinanza in questo momento di allarme e di incertezza». È quanto dichiara la capogruppo in Consiglio comunale di Cosenza Bianca Rende che aggiunge: «Resta però anche l’indignazione, non solo per la spregiudicatezza con la quale è stata gestita negli anni, ma anche per la scarsa professionalità con cui si è affrontato il fallimento, se è vero come è vero, leggendo la sentenza di rigetto, che essenzialmente la conferma della pronuncia del tribunale di primo grado si basa sulla “errata composizione delle classi dei creditori”.

Leggi anche ⬇️

Responsabilità di questo tipo non possono non avere una firma in calce e meritano di essere perseguite. Insieme a tutte le altre, che negli anni, scelleratamente, le hanno precedute. Adesso, dopo i ritardi e i nostri spesso solitari interventi in Consiglio e sulla stampa, le posizioni politiche (non) assunte in questi mesi, si convochi un Consiglio comunale ad hoc, come formalmente richiesto da tempo, per dare risposte concrete a tutti i lavoratori sul loro futuro e garantire un servizio efficiente alla cittadinanza, previo coinvolgimento della Regione, finora latitante», conclude la consigliera Bianca Rende.