sabato,Maggio 25 2024

Pallanuoto femminile, il Cosenza si gioca la salvezza in serie A1

Mercoledì la prima gara dei play-out in casa contro la Locatelli Genova, per le ragazze di mister Fasanella è una partita che vale un''intera stagione

Pallanuoto femminile, il Cosenza si gioca la salvezza in serie A1

Mercoledì sera, alle 20:30, si accenderanno i riflettori sulla piscina di Cosenza per la prima gara delle finali play-out di pallanuoto femminile tra la squadra di casa, Cosenza, e le avversarie di Locatelli Genova. Questa partita rappresenta un momento cruciale per entrambe le squadre, poiché è in gioco la permanenza nella prestigiosa Serie A1.

Cosenza, con il vantaggio del fattore campo, cercherà di sfruttare l’energia del pubblico di casa per ottenere un risultato positivo. La squadra ha mostrato una notevole resilienza nelle semifinali play-out, nonostante la sconfitta per 13-14 contro Brizz Nuoto. Le giocatrici chiave come M. Ciudad Herrera, che ha segnato 4 gol nell’ultima partita, e F. Morrone, anch’essa autrice di 4 reti, saranno fondamentali per la vittoria di Cosenza. La tensione è palpabile, e l’atmosfera si preannuncia elettrizzante. La squadra allenata da mister Francesco Fasanella è pronta a dare il massimo in questa gara 1 dei play-out, consapevole che ogni azione potrebbe essere decisiva per il loro futuro nella massima serie.

“Invitiamo tutti gli appassionati di pallanuoto a non perdere questo appuntamento e a sostenere le atlete in questa sfida ad alta tensione. Salviamo la categoria, tifiamo per la nostra Cosenza pallanuoto”, il messaggio del presidente Francesco Manna.

Ad anticipare il match è anche il capitano della squadra bruzia, Angela Manna. “In un confronto come questo ciò che conta maggiormente sono le certezze, e a noi non mancano. Siamo fermamente convinte di poter fare bene, stiamo preparando la partita al meglio e il gruppo sta lavorando in sintonia con il mister per raggiungere l’obiettivo. Siamo convinte di meritare la permanenza in Serie A, e inoltre in casa possiamo contare su un pubblico che per calore e passione non è secondo a nessuno. Ora c’è la necessità di guardare partita dopo partita, consapevoli però che vincere la prima significherebbe rendere più probabile una missione complicata. Ecco perché gara 1 sarà fondamentale ma siamo pronte e di certo ognuna di noi penserà a quanto sia stato difficile raggiungere la Serie A1. Questo è il motore che ci spingerà a dare tutto pur di terminare la stagione con un traguardo importante”.