sabato,Maggio 25 2024

Lappano, De Marco contesta la politica locale e la composizione della lista di Gaccione

La consigliera: «Il sindaco uscente, unico candidato per le amministrative di giugno, lavorerà con la sua vecchia opposizione. I cittadini sono spaesati»

Lappano, De Marco contesta la politica locale e la composizione della lista di Gaccione

Come noto, a Lappano c’è una sola lista in campo. Si tratta di quella che fa capo al primo cittadino uscente Angelo Marcello Gaccione che è supportato da “Lappano Democratia e Liberale” alle amministrative di giugno 2024. La legge recita che laddove esista un unico candidato, per considerare valide le elezioni, servirà che il 40%+1 degli aventi diritto si rechi alle urne.

Leggi anche ⬇️

Nei giorni scorsi, tuttavia, la consigliera uscente Teresa De Marco aveva anticipato l’accordo esclusivo tra i partiti Mld e Partitito Democratico. «Hanno portato avanti la loro “politica” e i cittadini, che ne usciranno sempre più confusi, subiranno queste “strategie”, in barba a ciò che le precedenti elezioni avevano sancito. Forse non sarà semplice la comprensione di quanto è accaduto ma devo provare a spiegare perché ormai è una triste realtà».

«Il sindaco uscente – spiega in una nuova nota – si candida e lavorerà fianco a fianco con la sua passata opposizione, dimenticando tutto ciò che di cattivo era stato detto proprio sulla sua amministrazione così come i voti contrari alla quasi totalità dei punti in consiglio. Tutto ciò, senza mai fornire una spiegazione alla cittadinanza che, incredula, si è più volte interrogata sulle dinamiche in corso ed escludendo tassativamente chi è rimasto fedele, fino alle fine, alla scelta degli elettori e, soprattutto, ha lavorato incessantemente per il bene del paese».

«Se questa è la politica, io non posso farne parte e piuttosto ritengo che sia più degno e coscienzioso per me dedicarmi a fare altro» ha concluso quindi ironicamente Teresa De Marco.

Articoli correlati