martedì,Giugno 18 2024

Diemmecom, Enrico De Girolamo e Antonio Alizzi nuovi direttori de Il Vibonese e Cosenza Channel

L'Editore del gruppo editoriale Domenico Maduli: «Siamo una squadra che si dà il cambio come in una staffetta per competere al meglio»

Diemmecom, Enrico De Girolamo e Antonio Alizzi nuovi direttori de Il Vibonese e Cosenza Channel

Diemmecom cambia i vertici di due testate. Enrico De Girolamo, vicedirettore di LaC News24 e direttore dei servizi giornalistici di LaC OnAir, subentra a Giuseppe Baglivo e assume anche la direzione de Il Vibonese, testata storica del Gruppo editoriale presieduto da Domenico Maduli. Alla guida di CosenzaChannel, invece, arriva Antonio Alizzi, che subentra a Massimo Clausi e viene affiancato dal nuovo vicedirettore Antonio Clausi.

Leggi anche ⬇️

Un avvicendamento che conferma il dinamismo di un Network caratterizzato da una magmatica tensione allo sviluppo e alla crescita, nella volontà di offrire nuovi stimoli ai professionisti che popolano le diverse redazioni, non solo in Calabria. Scelte orientate soprattutto dall’impegno assunto nei confronti di lettori e telespettatori, che possono così contare su una grande pluralità di visioni e su molteplici approcci giornalistici, nel solco di una solida linea editoriale ispirata alla verità dei fatti, alla ricchezza di opinioni e all’autorevolezza dell’informazione.

L’Editore Domenico Maduli

«Nella nostra azienda editoriale non esistono ruoli cristallizzati – ha commentato l’editore Domenico Maduli -. Gli avvicendamenti periodici fanno parte del nostro modus operandi e l’unica motivazione che ci ispira è correre sempre più veloce, in una staffetta dove tutti fanno parte della stessa squadra. Ringrazio i direttori uscenti Baglivo e Clausi per il lavoro encomiabile e produttivo che hanno svolto sino a oggi. Continueranno a fare la propria parte nel network con incarichi ancora più stimolanti e gratificanti. Ai nuovi direttori De Girolamo e Alizzi auguro buon lavoro, nella certezza che sapranno ricambiare con ottimi risultati la fiducia che tutti noi riponiamo in loro».

Articoli correlati