domenica,Giugno 23 2024

Recovery, indagati tutti muti (o quasi) in attesa del ricorso al Riesame

La stragrande maggioranza delle persone coinvolte nell'inchiesta sui presunti narcos di Cosenza si è avvalsa della facoltà di non rispondere

Recovery, indagati tutti muti (o quasi) in attesa del ricorso al Riesame

Gli indagati dell’inchiesta “Recovery” hanno fatto scena muta davanti al gip Arianna Roccia o chi ne fa le sue “veci” perché delegato. Quasi tutte le persone sottoposte alla misura cautelare in carcere si sono avvalse della facoltà di non rispondere. Soltanto tre big finora hanno deciso di contestare le accuse della Dda. E ne abbiamo dato conto in un altro servizio, riferendo su ciò che hanno detto a grandi linee il boss di Cosenza Francesco Patitucci e i suoi due “amici” criminali Mario Renato Piromallo e Roberto Porcaro.

Porcaro, a differenza di Patitucci e Piromallo, ha deciso di rendere dichiarazioni spontanee, negando di far parte di qualsivoglia organizzazione mafiosa dedita al narcotraffico. «Chiacchiere da bar» le ha definite l’ex “reggente”, individuato dagli investigatori anche con il soprannome di “Te Piasse” e “Beverly“.

Leggi anche ⬇️

Anche gli altri indagati tra presunti organizzatori e partecipi del traffico di droga si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Alcuni hanno dichiarato la loro estraneità ai fatti, ammettendo di far uso di sostanza stupefacente. Una volta terminati gli interrogatori di garanzia dei detenuti si passerà a coloro i quali sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Infine, quelli raggiunti da una misura meno afflittiva. Con una certezza: tutti attendono il ricorso al Riesame.

La posizione di Gaetano Bartone

Nella giornata di ieri, l’avvocato Francesco Chiaia, difensore dell’indagato Gaetano Bartone, ha chiesto la revoca o l’attenuazione della misura cautelare perché i fatti contestati sono contigui al processo Overture, conclusosi nelle scorse settimane. Il penalista ha anche depositato la richiesta di rinvio a giudizio e il dispositivo di primo grado.

Articoli correlati