venerdì,Giugno 14 2024

South Italy Fashion Week, a Cosenza un dibattito multivoci nel segno della bella lentezza

Alle battute finali l'evento che ha visto numerosi ospiti che hanno parlato di cinema e produzioni della Settima arte

South Italy Fashion Week, a Cosenza un dibattito multivoci nel segno della bella lentezza

South Italy Fashion Week Arte, moda, design. Design, moda, arte, cinema, musica. Un viaggio andata e ritorno su strade che si intersecano e si arricchiscono di contenuti attraverso testimonianze di esperienze professionali diverse. Ognuno a suo modo impegnata a costruire una narrazione nuova per la Calabria. Un dibattito appassionante e a più voci ha caratterizzato la penultima giornata del South Italy Fashion Week nella sede della Moema Academy a Cosenza diretta da Giada Falcone. “La bellezza della lentezza” è stato il titolo della lezione di Pino Scaglione, architetto, urban-designer e docente dell’Università di Trento, che ha appassionato le allieve dell’Accademia illustrando connessioni e contaminazioni tra arte, moda e design.

E sempre a partire dalla moda si è snodato il dibattito che ha visto protagonisti Gianluca Gargano, presidente Confartigianato cineaudiovisivo Calabria, il vicepresidente Pierluigi Sposato, Salvatore Paravati di Amygdala Produzioni, Maria Francesca Nigro, docente di storia del Costume della Moema Academy e Fabrizio Nucci, Open Fields Productions.

Esperienze diverse che hanno una comune matrice nella volontà di promuovere il cinema in Calabria puntando ad un indotto stabile e duraturo. Un percorso già avviato grazie all’impegno della Film Commission. “Negli ultimi due anni – ha detto Gargano – sono stati investiti 12 milioni di euro in circa 60 produzione cinematografiche”. Formare i giovani per prepararli alle professioni che ruotano intorno al mondo del cinema è una delle scommesse della Moema Academy. “ Bisogna costruire alleanze perché investire sul cinema e sulle produzioni calabresi significa anche allargare l’orizzonte turistico”, ha detto Sposato. Nel corso dell’incontro è intervenuto anche Giacomo Triglia, regista e autore di spot pubblicitari e videoclip musicali di grandissimo successo (ha lavorato con artisti del calibro di Jovanotti, Maneskin, Ligabue, Ornella Vanoni, Brunori Sas, Lucio Dalla, Samuele Bersani,Annalisa e molti altri). Anche Triglia ha voluto parlare delle connessioni tra moda, cinema e musica, ricordando il fashion film realizzato per Dolce&Gabbana.

Al regista calabrese Moema Academy ha consegnato un premio “per la sua capacità di narrare attraverso le immagini e per aver contribuito, con il suo talento, a valorizzare Calabria e le sue peculiari bellezze”. South Italy Fashion Week si concluderà questa sera, sabato 25 maggio, con la performance di moda che si svolgerà presso la Sala Quintieri del teatro Rendano di Cosenza. In passerella, le creazioni degli stilisti della Moema Academy e degli stylist di fama internazionale, Saverio Palatella e Mario Dice.