lunedì,Luglio 22 2024

Amantea si trasforma in laboratorio cinematografico: al via la rassegna Kino Guarimba

Dal 10 al 21 giugno, 50 artisti, tra attori, registi, tecnici e professionisti del mondo del cinema provenienti da tutti i continenti si danno appuntamento nella cittadina del tirreno cosentino

Amantea si trasforma in laboratorio cinematografico: al via la rassegna Kino Guarimba

Dal 10 al 21 giugno, 50 artisti, tra attori, registi, tecnici e professionisti del mondo del cinema provenienti da tutti i continenti, si riuniscono ad Amantea per partecipare alla nona edizione del laboratorio cinematografico Kino Guarimba, con l’obiettivo di realizzare cortometraggi in collaborazione con la comunità di Amantea (CS). Sono state rappresentate 27 nazioni diverse: Algeria, Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Colombia, Etiopia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Irlanda, Irlanda del Nord, Italia, Messico, Nigeria, Paesi Bassi, Palestina, Romania, Serbia, Singapore, Stati Uniti, Svizzera, Taiwan, Tanzania. Il progetto consente di formare una comunità multiculturale che vive a stretto contatto con la cultura del territorio, partecipando ad una serie di attività di socializzazione e formazione e incontri con la comunità.

Dopo aver formato indipendentemente le squadre di lavoro, ideano, girano e montano cortometraggi originali. Tra gli artisti presenti, cinque registe e attrici dal Taiwan hanno partecipato grazie alle borse di studio offerte dal Ministero della Cultura a Taiwan e l’Ufficio di Rappresentanza di Taipei in Italia. La collaborazione con le ambasciate e gli enti cinematografici di diversi paesi ha garantito la diffusione del progetto a livello internazionale. La comunità amanteana è direttamente coinvolta nel progetto: il 12 giugno, al Lido Azzurro di Amantea, si è svolto un casting popolare aperto a tutti coloro che hanno voluto mettersi in gioco e recitare nei cortometraggi prodotti.

La formazione è curata da una squadra di professionisti internazionale, che segue i partecipanti nel loro processo di crescita, ispirandosi ai principi dell’educazione non formale: Oscar Peña González dalla Spagna, tutor della residenza, Cecilia Keirstead dagli Stati Uniti, tutor di suono, Fortunato Valente dalla Calabria, tutor di montaggio, Mark Brennan dall’Inghilterra, tutor di distribuzione. Il 21 giugno si terrà la presentazione dei progetti realizzati durante la residenza, nello spazio culturale Il Terrenito di Amantea, una proiezione comunitaria aperta a tutta la cittadinanza.

«Il Kino Guarimba apre la Calabria al mondo, promuove pratiche di turismo sostenibile e incrementa il capitale sociale del territorio – commenta Giulio Vita, direttore artistico del progetto. La residenza sta crescendo e ora può contare su una rete di enti che vogliono investire e collaborare con la nostra realtà».

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Culturale La Guarimba, in collaborazione con il Ministero della Cultura a Taiwan e l’Ufficio di Rappresentanza di Taipei in Italia. Tra i partner: le residenze latinoamericane Acampadoc (Panama) e Casa Comal (Bolivia), i festival Caribe Atomico (Venezuela) e Pramana (Italia), MyAirBridge, Il Quotidiano del Sud, Moleskine Foundation.