lunedì,Luglio 22 2024

Quarantacinquesima edizione dell’ICIRBM all’Università della Calabria

L'evento, che si terrà nell'aula Caldora, tratta la difesa del suolo e la gestione delle risorse idriche

Quarantacinquesima edizione dell’ICIRBM all’Università della Calabria

Nell’aula Caldora dell’Università della Calabria si terrà la Quarantacinquesima Edizione dell’ICIRBM (Italian Conference on Integrated River Basin Management), dedicata alle tecniche per la difesa del suolo e dall’inquinamento. Questo evento prestigioso riunisce studiosi italiani impegnati nella difesa del suolo, gestione del dissesto idrogeologico, erosione costiera, gestione delle risorse idriche e controllo dell’inquinamento delle acque.

Convegno all’Università della Calabria, chi sono gli organizzatori

L’evento è organizzato dal LaMPIT (Laboratorio di Modellistica numerica per la Protezione Idraulica del Territorio), dal Centro Studi Acquedotti e Fognature, dai Dipartimenti di Ingegneria Ambientale e Ingegneria Civile e dall’Associazione Idrotecnica Italiana – Sezione Calabria. La direzione è affidata ai Proff. Giuseppe Frega e Francesco Macchione.

ICIRBM, Iniziativa storica

Dal suo inizio nel 1980, l’ICIRBM è diventato l’iniziativa più longeva in Italia nell’ambito della difesa del suolo. Le edizioni hanno prodotto volumi a stampa degli Atti, pubblicati dal 1986 dall’editore Bios di Cosenza, fornendo un contributo significativo alla letteratura scientifica e tecnica del settore.

Contributi scientifici di alto livello

Quest’anno, le relazioni presentate coinvolgeranno 197 coautori provenienti da 41 istituzioni pubbliche e private, tra cui 23 università italiane, 6 università straniere, il CNR e l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale. I lavori rappresentano attività di ricerca sia di singoli gruppi che di collaborazioni con istituzioni territoriali e reti nazionali, affrontando tematiche del PNRR e specifiche questioni come la vulnerabilità idraulica dei ponti.

Patrocini e crediti formativi

L’evento ha ricevuto il patrocinio del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, del Gruppo Italiano di Idraulica, della Società Idrologica Italiana, dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale e dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cosenza. La partecipazione ai seminari permette agli ingegneri di ottenere fino a 12 CFP.

Quali sono le aspettative

La Quarantacinquesima Edizione dell’ICIRBM rappresenta un’occasione unica per condividere conoscenze, sviluppare nuove collaborazioni e avanzare nella protezione del territorio. Con il coinvolgimento di esperti di altissimo livello e il supporto delle principali istituzioni del settore, l’evento si preannuncia come un appuntamento imperdibile per chi opera nel campo della difesa del suolo e della gestione delle risorse idriche.

Articoli correlati