Tutte 728×90
Tutte 728×90

Supercoppa: Cosenza battuto dal Varese (1-2)

Gara terminata. Al gol di Danti (18′) rispondono nella ripresa Milanese (25’st) e Grossi (36’st). Silani che, con questa sconfitta, sono fuori dai giochi.      

pagliuso_e_chianello

L’ad Chianello e l’ex patron Pagliuso

Termina con una sconfitta per il Cosenza la sfida valida per il secondo turno di Supercoppa. Una sconfitta che taglia fuori dai giochi la squadra di Toscano. Parte forte il Cosenza che al 18′ trova il vantaggio. Catania giostra un pallone a sinistra e crossa nel cuore dell’area di rigore dove Danti, solo soletto, batte Lorello con un preciso colpo di testa. Tarda ad arrivare la reazione del Varese. I silani spingono e per poco non trovano il raddoppio. Al 23′ gli ospiti chiedo invano un rigore per atterramento di Lepore. Poco più tardi è il Cosenza a lamentarsi per un fallo su Bernardi in area avversaria. In entrambi i casi il direttore di gara lascia proseguire. Nella ripresa più Varese che Cosenza. I lombardi trovano il pari sugli sviluppi di un calcio piazzato al 25’st con Milanese che di testa batte Ambrosi. Poco più tardi arriva il gol di Grossi che condanna definitivamente i silani. La Supercoppa a questo punto è una questione tra Varese e Figline.
CRONACA: Varese in maglia bianca, Cosenza in classica divisa rossoblù. Presenti circa 20 tifosi ospiti accolti dai fischi dei tifosi di casa. Pronti via e il Varese si fionda nelle trequarti avversaria con Crocetti che indirizza debolmente verso la porta rossoblù. Facile la parata di Ambrosi. Al 5′ Catania, dopo una serpentina strepitosa, calcia di destro da posizione defilata con la sfera che termina sul fondo. Al 13′ Occhiuzzi prende palla nella trequarti avversaria. Si accentra e lascia partire un destro da trenta metri che termina nelle comode braccia di Lorello. Poco più tardi (15′) buona azione degli ospiti con cross di Grossi con Crocetti anticipato da Ambrosi in uscita bassa. Al 18′ vantaggio dei padroni di casa. Catania trova spazio a sinistra e crossa nel cuore dell’area di rigore dove Danti svetta più in alto di tutti e batte l’incolpevole Lorello. Al 23′ Lepore termina giù in area silana dopo un contatto con Musacco. Per il direttore di gara è tutto regolare. Al 25′ Milanese, tra i più propositivi della squadra ospiti, si incunea in area avversaria ma il suo tiro-cross è preda di Ambrosi. Succede poco fino alla mezzora quando Moschella, su calcio piazzato, sfiora di poco l’incrocio dei pali. Al 33′ conclusione dal limite di Grossi con la sfera che termina abbondantemente a lato. Al 35′ Andreini, su assist di Milanese, prova una rovesciata con la sfera che è deviata da Moschella in calcio d’angolo. Al 43′ punizione di Bernardini che si infrange sulla barriera. Al 45′ il direttore di gara fischia la fine del primo tempo senza concedere recupero. Al 14’st ammonito Pisano per fallo su Catania a metà campo.
RIPRESA. Il Varese parte subito forte. Percussione di Milanese che viene contrastato a dovere da Bernardi. La squadra di Sannino sosta con continuità nella trequarti avversaria. Cosenza che prova ad agire in contropiede forte del vantaggio. Al 2′ grande conclusione dalla distanza di Grossi con Ambrosi bravo a respingere con i pugni. Al 5′ Del Sante, appena entrato al posto di Crocetti, con un tiro di destro colpisce il palo ad Ambrosi battuto. Sul capovolgimento di fronte Danti chiama alla agrande parata Lorello. Al 12’st De Rose lascia il posto a Battisti. Poco più tardi il Varese va alla conclusione con Grossi ma la sfera esce di un metro a lato. Al 25′ Milanese trova il pari. Punizione di Grossi da sinistra. Milanese svetta più in alto di tutti e pareggia. Due minuti più tardi il Cosenza sostituisce Occhiuzzi e Danti con Morelli e Galantucci. Da segnalare in tribuna l’ex patron Paolo Fabiano Pagliuso insieme all’ad Pino Chianello. Al 30’st Varese vicino al vantaggio con Andreini che solo davanti ad Ambrosi spreca mandando la sfera sul fondo. Al 36’st Grossi solo davanti ad Ambrosi, su azione di contropiede, batte Ambrosi in uscita. Al 43’st Moschella su punizione costringe Lorello alla parata in due tempi.
 
Il tabellino della gara:
COSENZA (4-2-3-1): Ambrosi; Bernardi, Musacco, Moschella, De Rose (12’st Battisti), Parisi, Occhiuzzi (26’st Galantucci), Fabio, Polani, Danti (26’st Morelli), Catania. A disp.: Guizzetti, Morelli, Braca, Battisti, Ramora, Salandria, Galantucci. All.: Toscano
VARESE (4-4-2): Lorello; Pisano, Milanese, Bernardini, Danucci, Dos Santos, Grossi, Casisa, Crocetti (3’st Del Sante), Lepore (20’st Tripoli), Andrini. A disp.: Moreau, Camisa, Romeo, Silva, Mautone, Tripoli, Del Sante. All.: Sannino
ARBITRO: Magno di Catania
ASSISTENTI: Roccasalvo di Catania; Salvato di Messina
MARCATORI: 18′ Danti (C); 25’st Milanese (V; 36’st Grossi (V)
NOTE: Giornata nuvolosa con terreno di gioco reso viscido dalla pioggia. Presenti circa mille spettatori. Ammoniti: Pisano (V); Angoli: 7-7; Recupero: 0’pt-3’st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it