Tutte 728×90
Tutte 728×90

A Lumezzane il poker è servito (4-1). Cosenza in crisi e Glerean già rischia

A Lumezzane il poker è servito (4-1). Cosenza in crisi e Glerean già rischia

Passivo pesante per i rossoblù che nella prima frazione subiscono le reti di Daud, Emerson e Bradaschia. Porchia nella ripresa accende le speranze dei silani ma al 90′ la doccia fredda sulla rete nuovamente di Emerson. 

Un tiro di Virga (foto Davide Elias)

Virga va al tiro (foto Davide Elias)

E’ crisi nera per il Cosenza di Glerean che nell’andata della finale di Coppa Italia è superato per quattro reti ad una dal Lumezzane. Primo tempo da incubo per i cinquanta supporter partiti dalla città dei Bruzi che hanno assistito alle reti di Daud. Emerson e Bradaschia senza vedere mai i silani mettere in difficoltà i padroni di casa. Nella ripresa Glerean manda in campo Biancolino, Danti e Porchia e proprio il capitano con un destro prova a ridare speranza alla truppa rossoblù. Al 90′ però il Lumezzane chiude con la rete di Emerson una pratica che difficilmente questo Cosenza riuscirà a riaprire nel ritorno al San Vito. Sette reti subite in due partite. Per Glerean ci sarà da lavorare, ma intanto la panchina del tecnico friulano dopo appena dieci giorni inizia a scricchiolare.
CRONACA. Partita iniziata da tre minuti con le due squadre che si studiano senza creare azioni interessanti. Al 5′ ci prova Bernardi ma la sua conclusione termina fuori senza creare pericoli a Gazzoli. Al 10′ violenta conclusione di Emerson che sfiora il montante della porta difesa da Ameltonis. Al 20′ il Lumezzane passa. Daud riceve palla da Checcucci, si inserisce fra i difensori rossoblù e conclude verso la porta superando Ameltonis. Al 27′ si accende una piccola mischia e vola qualche spintone ma l’arbitro non estrae alcun cartellino. Il Cosenza non ci sta e al 29′ Virga serve De Pascalis che conclude di poco a lato della porta difesa da Gazzoli. Sull’azione seguente ci prova Giardina ma il suo destro è debole e impreciso. Al 32′ Bradaschia dalla sinistra mette in area un pallone fermato con la spalla da Ungaro. L’arbitro vede un tocco di mano, concede il penalty ed Emerson dal dischetto calcia di sinistro e fa centro. E’ frastornato il Cosenza che al 35′ rischia di capitolare. Musca fallisce un retropassaggio ma sulla successiva conclusione di Galabinov, Ungaro trova la deviazione e salva la porta silana. La rete del 3 a 0 arriva però al 41′. Pintori di destro mette al centro, Ameltonis sbaglia l’uscita e Bradaschia tocca per ultimo. Sono tre come le reti prese dal Cosenza nella prima frazione i minuti di recupero. Il primo tempo è terminato. Ripresa iniziata e subito due cambiper Glerean che mette in campo Biancolino e Danti. Al 51’però è Bradaschia che con una conclusione a girare colpisce la traversa con Ameltonis battuto. Al 57′ su un altro disimpegno errato degli uomini di Glerean, Galabinov prende palla ma viene fermato da Ungaro prima di concludere a rete. Al 61′ però il Cosenza accorcia le distanze. E’ Porchia su un tocco di Biancolino a colpire la sfera che termina dritta alle spalle di Gazzoli. Il Cosenza è finalmente in partita. E quattro minuti dopo i rossoblù sfiorano la seconda rete con Biancolino che brucia tutti e sfiora il palo con un colpo di testa. E’ vivo il Cosenza e al 69′ ci prova Danti con un tiro d’interno che termina però fra le braccia di Gazzoli. Ed è ancora Danti al 75′ a mancare di un soffio la sfera su un buon assist di Benardi dalla destra. Mancano cinque minuti al termine ma il Cosenza è stretto nella ragnatela di passaggi organizzata dagli uomini di Menichini. Brivido per i rossoblù all’89 su un cross di Formiconi che scheggia la traversa. Un minuto dopo però i padroni di casa calano il poker. Bradaschia serve Emerson che entra in area di rigore e fa secco Ameltonis. Intervento goffo del numero uno rossoblù che avrebbe potuto fare di più sulla conclusione del calciatore del Lumezzane. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine. Nulla da fare per i rossoblù, sempre più in crisi. (co. ch.)

Le formazioni:
LUMEZZANE (4-4-2): Gazzoli, Nicola (79′ Romeo), Checcucci, Emerson, Pini, Calliari, Pintori (85′ Formiconi), Lauria, Galabinov, Bradaschia, Daud. In panchina: Trini, Formiconi, Zanardini, Diuf, Mei, Djalo, Romeo. All. Menichini
COSENZA (3-5-2): Ameltonis, Bernardi, Musca, Ungaro, Scognamiglio, Chianello, De Rose, Giardina, Virga (46′ Danti), Scotto (49′ Biancolino), De Pascalis (58′ Porchia). In panchina: Gabrieli, Fanucci, Porchia, Marsili, La Canna, Biancolino, Danti. All: Glerean
ARBITRO: Cervellera di Taranto
MARCATORI: 20′ Daud, 33′ Emerson, 41′ Bradaschia, 61′ Porchia, 90′ Emerson.
NOTE: Presenti circa 50 tifosi provenienti da Cosenza. Ang:2-0 Amm: De Rose, Pintori, Porchia. Esp:– Rec: 3′ pt, 3′ st.

Related posts