Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Real Madrid al San Vito? Si può

Avere Mourinho al San Vito che sfida il Cosenza per la semifinale di Champions League da oggi si può. Come è possibile? A volte un gioco accarezza la realtà.

football-manager-2011-manageriale-calcisticoImmaginate il contesto. Il Cosenza vince la Prima divisione, poi sbaraglia gli avversari in serie B e si presenta ai nastri di partenza del massimo campionato con una formazione piena di giovani talenti guadati da quattro-cinque calciatori di esperienza. Il gruppo è affiatato, va a mille e arriva ad un punto dalla Juve che torna a cucirsi il tricolore sul petto. E’ Champions League. Ma è un sogno? No affatto. E per tastare con mano la realtà delle cose servono soltanto un paio di settimane, nulla più. Competenza, disciplina, attenzione massima allo spogliatoio e sagacia manageriale nell’individuare il diciottenne serbo che  poi farà la differenza però sono qualità imprescindibili per portare Mourinho sotto la curva Sud col suo Real Madrid. Da ieri ognuno può diventare allenatore dei Lupi e tentare la scalata nel calcio delle favole grazie a Football Manager 2011, il gioco che ormai è diventato un cult per gli appassionati del genere per il modo in cui rispecchia fedelmente il calcio reale. Il Cosenza si presenta ai nastri di partenza tra le favorite del torneo della vecchia serie C1, ma, essendo un tecnico alla prima esperienza, la società non vi chiederà subito la promozione bensì un campionato rispettabile in cui si tenti qualche sortita nelle zone calde. Tuttavia la proprietà non pone limiti e sottolinea immediatamente che “se credi che la tua squadra possa raggiungere traguardi di maggior prestigio i soci del club intendono supportarti aumentando il fondo per gli ingaggi e per i trasferimenti”. Insomma, l’accoglienza è delle migliori. Lo step successivo è l’analisi della rosa, dove Wagner è una vera promessa da schierare già al centro della difesa e la batteria di trequartisti è da categoria superiore. Ognuno potrà esprimere un giudizio e tornare eventualmente sul mercato (la data di inizio è fissata per il 13 luglio a liste apertissime) per puntellare la rosa laddove ravvisasse delle carenze. Attenzione però, si rischia di minare un equilibrio di fondo che lo spogliatoio ha già trovato. Chi acquistare? Beh, la lista è lunga ma attenzione a due cose, ai procuratori che offorno di continuo i propri assistiti e a chi ha un carattere forte ed anarchico: potrebbe portare dei grattacapi e seminare zizzania. Meglio un ragazzo da far crescere e poi rivendere per far cassa. Il presidente dei Lupi è ancora Giuseppe Carnevale, mentre Luca Pagliuso e Renzo Castagnini figurano entrambi sotto la voce di direttore generale. Per il resto Football 2011 presenta un database enorme con giudizi potenziali che nel 90% dei casi rispecchiano fedelmente la realtà. L’Everton due anni fa ha stretto una convenzione con la casa editrice per avere in anteprima l’archivio dei calciatori e sostituendo di fatto parte della ricerca tramite osservatori con le relazioni presenti nel cd-rom. Calarsi in una realtà virtuale non vi sembrerà mai così reale come in questa occasione. Non ci credete? Ne riparleremo quando Mourinho arriverà al San Vito con il Real Madrid e segnerà Gagliardi al 28′ del secondo tempo. Sarà una notte da leoni, anzi da Lupi.   (cosenzachannel.it)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it