Tutte 728×90
Tutte 728×90

Somma non si sbilancia: “Fiore a gara in corsa, Daud può fare la differenza”

Somma non si sbilancia: “Fiore a gara in corsa, Daud può fare la differenza”

L’allenatore del Cosenza prima della partenza per la Puglia motiva le sue scelte di formazione nell’incontro con i cronisti nel rinnovato Red&Blue Store.

somma_col_foligno

Somma, il Cosenza è sempre più suo

Nel “nuovo” Red Blue Store, abbellito da gadget e divise della stagione in corso dei Lupi, questa mattina, il tecnico Mario Somma con al suo fianco il direttore generale Renzo Castagnini, ha presentato la gara di domani pomeriggio ad Andria che vedrà ancora una volta un Cosenza decimato dagli infortuni. “Mazzeo, Essabr e Bernardi non saranno della partita. Giocheremo comunque con lo stesso modulo delle ultime settimane e al posto di Mazzeo inserirò Roselli che sono convinto che potrà dare tanto in quel ruolo a questa squadra. L’alternativa durante la gara potrebbe essere Adriano Fiore. Sarebbe un rischio farlo partire dall’inizio perché è reduce da un lungo infortunio. Mazzeo comunque verrà lo stesso con noi ad Andria nonostante l’infortunio ma non sarà tra i disponibili per la gara”. Nonostante i tanti infortuni la squadra in settimana è apparsa tonica e pronta per fare una bella gara in Puglia. “Fisicamente stiamo discretamente bene. L’unico rammarico sono tutti questi infortuni che non ci consentono di avere una rosa ampia a disposizione. Importante è il recupero di Stefano Fiore che inserirò a partita in corso perché adesso che non è al meglio della condizione preferisco avere la sua qualità in corso e non dall’inizio”. In queste ultime domenica Daud è apparso in ottime condizioni fisiche, sicuramente uno dei migliori della squadra. “Daud lo sto coccolando perché ha tanto talento e può ricoprire tanti ruoli. Deve ancora migliorare tanto ma ha tutte le carte in regola per diventare un grandissimo calciatore”. Finalino dedicato all’avversario che si affronterà domani al Degli Ulivi di Andria. “Abbiamo visionato soltanto due gare dei pugliesi, quindi non abbiamo un’analisi completa degli avversari. Nei filmati analizzati sinceramente non ho trovato punti deboli. I reparti sono molto compatti fra di loro ed hanno tre-quattro giocatore che possono fare la differenza”.  (Antonello Greco)

Related posts