Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rosa l’operaio: “Grinta e voglia di far bene. Al Cosenza ora serve il pubblico”

De Rosa l’operaio: “Grinta e voglia di far bene. Al Cosenza ora serve il pubblico”

“I ragazzi hanno dimostrato di avere carattere. Da qui in poi saranno tutte gare cruciali. Mi auguro di vedere tanta gente al San Vito perché i tifosi sono un’arma in più”.

derose_e_matteini

De Rosa mentre parla con Matteini

Quello visto a Pisa è stato un Cosenza fatto ad immagine e somiglianza del suo nuovo tecnico. Gigi De Rosa, uno che ha fatto la storia del club rossoblù, ha guidato dalla panchina una squadra che ha lottato con tenacia, grinta e voglia di fare risultato. Ed il pareggio acciuffato con i denti non può che convincere la tifoseria. Il tecnico ha voluto ringraziare i suoi calciatori. “Bisogna fare i complimenti ai ragazzi, perché prendere gol nei minuti finali poteva essere una mazzata pesante. La squadra invece, si è riversata nell’area dei padroni di casa, trovando una rete meritata, frutto della voglia di tornare a Cosenza con un buon risultato in un momento non semplice. Ero certo che avremmo potuto fare risultato perché già dai primi minuti ho visto un gruppo affamato. Nella prima parte di gara li abbiamo un po’ studiati e sembravamo timorosi. Questo però non è un male, perché siamo riusciti a leggere bene il match e colpire sfruttando i loro punti deboli. Sono soddisfatto, dobbiamo giocare sempre così”. A partire dal delicato incrocio con il Barletta, già decisivo in chiave salvezza. De Rosa, carica il gruppo. “Da qui in poi saranno tutte gare da vincere per far punti pesanti. La squadra deve ripetere la prestazione di Pisa, giocare con le gambe ma anche con la testa. Il mio compito era quello di riportare tranquillità nel gruppo e ci sto riuscendo grazie alla disponibilità dei calciatori. Oltre a questo ci vuole anche una buona condizione e al momento la stiamo cercando. Contro i toscani però ho visto dei passi in avanti perché se riesci a riportare sul binario giusto una gara a cinque minuti dal termine, vuol dire che hai le risorse giuste per farlo. Fisiche e psicologiche. Sappiamo che il Barletta è una buona squadra. Si sono rinforzati e vengono da un risultato bugiardo con la Ternana perché avrebbero potuto tranquillamente vincere. Bisognerà lavorare bene e giocare con la massima attenzione”. La squadra però, in tal senso, ha dato buone indicazioni e De Rosa spiega i metodi di lavoro che adotterà con il gruppo. “Questa squadra ha assolutamente bisogno di allenarsi. Nell’ultimo periodo ci sono state più riunioni che sedute di lavoro, ragion per cui diventa fondamentale trovare il ritmo e le giuste distanze in campo. Dobbiamo sudarci questa salvezza perché Cosenza ha un grande patrimonio che va salvaguardato”. Ed in chiusura, arriva l’appello alla tifoseria. “Ricordo ai tempi della Serie B uno stadio infuocato. Il Cosenza doveva salvarsi e il pubblico lo sapeva e ci sosteneva, al di là dell’esito dell’incontro. Mi piacerebbe rivedere tanta gente al San Vito e ritrovare quello spirito che rendeva la nostra tifoseria una vera e propria arma in più”. (Francesco Palermo)

Related posts