Tutte 728×90
Tutte 728×90

Juniores: Fortis Trani ko (1-0). Cosenza sei la capolista

Juniores: Fortis Trani ko (1-0). Cosenza sei la capolista

Volpe sblocca un match giocato bene dai Lupacchiotti. Due legni colpiti da Rossi e Volpe. Rigore negato a Le Piane ad avvio gara. Con sei punti in tre gare, i rossoblu agguantano il Brindisi in vetta alla graduatoria e festeggiano il nuovo primato. reda_in_gol
Si chiude con il botto l’annata del Cosenza che supera la Fortis Trani, bissa il successo ottenuto a Taranto quattro giorni fa e raggiunge il Brindisi in vetta alla classifica. L’operazione aggancio è stata realizzata quindi, grazie ad una prestazione impeccabile in cui oltre al gol, i lupacchiotti hanno colpito due pali e si sono visti negare un rigore netto dal signor Barbuto. Trocini ha dovuto fare a meno di Reda, ormai stabilmente in prima squadra e ha perso Fragale e Scanni che non fanno più parte del gruppo rossoblu. Spazio quindi a un 4-3-1-2 con Volpe a fare da suggeritore per Le Piane e Magarò. La gara inizia e la Fortis Trani fa subito intuire ai padroni di casa che sarà dura. Spazi chiusi e tanta corsa per la compagine di Galiano che dopo appena tredici minuti deve rinunciare a Di Chiano, sostituito da Loconso. Il Cosenza trova qualche difficoltà in avvio ma dopo un quarto d’ora di gara, alza il proprio baricentro e inizia a creare pericoli agli avversari. La prima occasione pericolosa è per i rossoblu. Duetto fra Magarò e Le Piane, imprendibili oggi sul sintetico della Popilbianco e azione che viene interrotta fallosamente da De Palma che atterra in maniera vistosa l’attaccante rossoblu. L’arbitro è lontano dall’azione e ammonisce Le Piane incredulo. Cresce il Cosenza e crea pericoli alla difesa pugliese. Su una azione insistita é Rossi in girata a colpire il palo. Al 33′ però arriva il gol. Azione in velocità fra Magarò e Le Piane che dribbla sue uomini e serve su un piatto d’argento la sfera a Volpe. Piatto preciso e Cosenza in vantaggio. Si chiude così il primo tempo con gli ospiti che si fanno vivi solo con un colpo di testa operato da Caringella. Nella ripresa i lupacchiotti gestiscono bene la manovra ma i granata provano ad alzare il proprio baricentro e colpiscono un clamoroso palo su una azione incredibile. Corner teso per Bartoli e Speranza che staccano di testa e cadono al suolo per il colpo subito. La palla colpita contemporaneamente dai due calciatori, prende una strana traiettoria, colpisce il palo e si perde sul fondo. Il Cosenza capisce che deve chiudere la gara e cerca il gol in tutti i modi. Ci prova anche Volpe su punizione ma la palla carambola sulla traversa. La Fortis Trani tenta un timido forcing nel finale ma resta anche in dieci a causa dell’espulsione di Menchise che commette un brutto fallo su Carbonaro, riceve il giallo, e dice qualcosa all’arbitro rimediando il rosso. Termina così una gara giocata con carattere e con il piglio della capolista dai lupacchiotti, bravi ad andare in gol e a gestire poi il vantaggio. La capolista ha la miglior difesa del torneo e chiude un 2012 fantastico. L’obiettivo adesso, è concludere un’annata speciale con il trionfo a fine torneo. (Fra. Pal.)

Il tabellino:

COSENZA (4-3-1-2): Fabiano, Rossi, Pellegrino, Morelli E., Marchio, Buffon, Rino, De Cicco, Magarò, Volpe, Le Piane. A disp.: Reda, Rocca, De Luca, Carbonaro, Perna, Novello, Morelli A. All. Trocini FORTIS TRANI (4-4-2): Ciliberti, Speranza, Di Chiano, Menchise, De Palma, De Marinis, D’Ascoli, Ginefra, Caringella, Staffa, Bartoli. A disp.: Vessio, Occhionorelli, Loconso, Hallunaj, De Trizio, Vukelaj. All.: Galiano.
ARBITRO: Barbuto di Vibo Valentia
MARCATORI: 33’ Volpe
NOTE: Gara disputata sul terreno di gioco in sintetico della struttura della S.S. Popilbianco. Espulsi: Menchise (T).

 

Related posts