Eccellenza

La Brutium ad un passo dalla gloria. Ora è spareggio con la Silana

Una rete di Martire, l’uomo simbolo della squadra rossoblù, consente di sbancare Schiavonea nella finale playoff del girone A di Prima Categoria. In 150 hanno accompagnato il gruppo sullo Ionio.
brutium a coriglianoLa fumogenata della Brutium Fans e lo strioscione “And now…wolf them down”: sbraniamoli!
Delirio allo stato puro in casa Brutium Cosenza. La formazione fondata nel 2011 dagli ultras della Curva Nord ha battuto a Corigliano lo Schiavonea nella finale dei playoff del girone A. Per festeggiare il salto di categoria in Promozione adesso ci sono 90′ da vivere tutti d’un fiato. Gli avversari saranno i calciatori biancazzurri della Silana che ha trionfato nel raggruppamento B. Uno spareggio che sarà disputato in campo neutro, probabilmente a Lamezia Terme, e che vedrà un folto seguito di tifosi al seguito delle due formazioni. I supporter della Brutium si sono presentati in 150 all’appuntamento più affascinante della loro (breve) storia calcistica e sono tornati a casa entusiasti dopo che Martire, proprio l’uomo più importante, ha gonfiato la rete quando mancavano pochissimi minuti al triplice fischio finale. Illusione, sconforto ed euforia in appena cinque secondi: il tempo di calciare, sbagliare e ribattere in rete un rigore. Il conto alla rovescia che ha accompagnato gli ultimi dieci giri di orologio, più i cinque concessi per il recupero, sono stati interminabili. All’inizio erano partiti meglio i padroni di casa che con Perrone avevano subito fatto capire che avrebbero preferito lo stesso spartito suonato in campionato (due vittorie nette per gli ionici, ndr). Gardi è stato miracoloso anche su Falcone, ma intorno alla mezzora i rossoblù si scrollati di dosso il timore reverenziale. Nella ripresa De Rose ha colpito un palo, poi Attanasio è stato falciato in area da Paldino. E’ stato in quel momento che Nocito e Sena, privi dei due Scarlato perché squalificati, hanno incrociato le dita e si sono affidati all’uomo simbolo della Brutium che non ha tradito. Al 94′ la traversa ha ballato, ma Gardi non si è fatto sorprendere. Tutta la notte, adesso si farà festa: vincere calciando dal basso non è un sogno a Cosenza.

Il tabellino:
SCHIAVONEA: Matescu, Alfano, Paldino, Palopoli, Sposato, D’Amore, Bianchi, Rigido, Perrone, Falcone, Maglione. A disp.: Rizzo, Ferrari, Casciaro, Florio, Toscano, Marino, Azzinnari. All.: Iuele
BRUTIUM COSENZA: Gardi, Basta, Viteritti, Mignolo, Ponzio, Vommaro, Martire, Attanasio, De Rose, Caruso, Principato. A disp.: Gaudio, Giudice, Di Maria, Spinelli, Presta. All.: Nocito-Sena
ARBITRO: Monesi di Crotone
MARCATORE: 36′ st Martire
NOTE: Spettatori circa 500 di cui 150 di fede rossoblù. Ammoniti: Rigido (S), Falcone (S), Ponzio (B). Recupero: 1′ pt – 4+1′ st
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina