Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza urla no alla violenza sulle donne da casa-Statella

Il Cosenza urla no alla violenza sulle donne da casa-Statella

Nel quadrangolare di oggi pomeriggio a Bianco protagonista assoluta la solidarietà. I rossoblù hanno pareggiato 1-1 contro l’Asd Reggio Calabria e 0-0 con il Locri.

L’obiettivo primario del pomeriggio in terra reggina era partecipare con convinzione alla manifestazione organizzata dal sindaco di Bianco contro la violenza sulle donne. A veicolare il messaggio e farsi portavoce col Cosenza dell’iniziativa, è stato Peppe Statella. Da buon padrone di casa nel corso della mattinata ha ospitato tutti i suoi compagni di squadra e il team manager Marulla nel bar di proprietà offrendo loro un caffè. Nel pomeriggio, poi, la palla ha iniziato a rotolare in campo. Il “Quadrangolare della solidarietà” si è aperto con le bellissime parole di Angela Battaglia (foto cosenzacalcio), madrina della giornata, che ha letto un messaggio sul tema della violenza sulle donne. Attimi di commozione e di emozione e tanti applausi anche dal club silano che ha inteso renderle omaggio con una maglia ufficiale. Giorgio Roselli nel frattempo ne ha approfittato per provare qualcosa in vista della delicata trasferta di sabato a Rieti contro la Lupa Castelli. Sebbene si giocherà contro l’ultima della classe, la tensione deve restare alta. Nella partita inaugurale contro l’Asd Reggio Calabria, ha schierato la coppia Di Nunzio-Pinna a protezione di Saracco, con Corsi e Ciancio ad agire sulle fasce. A centrocampo spazio al duo Fiordilino-Caccetta e alle ali Criaco e Statella. Con Vutov in avanti c’era Parigi. Il match è terminato 1-1 con le reti di Cavallaro e Zampaglione, entrambi abili a trasformare un penalty. La seconda gara, terminata a reti inviolate, ha messo di fronte i Lupi e il Locri. Il trainer umbro ha posizionato Perina tra i pali; una retroguardia formata da destra a sinistra da Novello, Tedeschi, Di Somma e Ciancio; una mediana con Ventre, Arrigoni (poi sostituito da Caccetta), Minardi e Statella; la prima linea classica con Arrighini e La Mantia. Gli altri due incontri hanno visto l’Ad Reggio Calabria battere 2-0 il Bianco (ancora Zampaglione dal dischetto e Bramucci) e il Locri avere la meglio del Bianco per 3-0 (a segno Papaleo con una doppietta e Cusato).

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it