Tutte 728×90
Tutte 728×90

Freddo pungente e seduta intensa. Il Cosenza è tornato a correre

Freddo pungente e seduta intensa. Il Cosenza è tornato a correre

La ripresa degli allenamenti è stata caratterizzata da temperature rigide, ma anche dall’assenza di due calciatori della prima squadra. De Angelis ha subito torchiato i suoi uomini.

Il gelo l’ha fatta da padrone. Alle pendici di una Sila incantevole, innevata e maestosa sullo sfondo, il Cosenza armato di buona volontà ha ripreso e correre e sudare. Stefano De Angelis ha diretto così la sua prima seduta dopo il periodo di “prova”. Il segretario De Poli sta ultimando il cambio di status: alla Lega verrà comunicato il passaggio da vice ad allenatore di prima squadra. E’ stato Guarascio, sentito il parere del ds Valoti, ad investirlo di tale carica. Con l’ex terzino del 1914 c’era Roberto Occhiuzzi, suo braccio destro appena promosso dagli Allievi. Insieme a Roberto Bruni, Federico Orlandi e Luigi Pincente comporrà lo staff di collaboratori che lo supporterà nella nuova avventura in rossoblù.

Alla ripresa mancavano quattro pedine: Collocolo, Blondett e Tedeschi, che hanno goduto di un permesso già concesso prima della rivoluzione in panchina e Meroni con l’influenza. Gambino invece è arrivato in ritardo, bloccato in Sicilia dalle abbondanti nevicate che hanno sorpreso l’isola. Il gruppo, a margine di un lungo riscaldamento, è poi passato a curare la parte atletica con un risveglio muscolare. I nove giorni di vacanza hanno intorpidito inevitabilmente i muscoli dei protagonisti della domenica, attesi da una serie di sessioni con alta intensità. Ne è stata dimostrazione la partitella conclusiva a ranghi ridotto. Domani si replicherà: appuntamento alle 10.30 sul campo principale dell’impianto di Via degli Stadi.

Related posts