Tutte 728×90
Tutte 728×90

Calamai nel centrocampo del Cosenza. Per Valoti è più che un’idea

Calamai nel centrocampo del Cosenza. Per Valoti è più che un’idea

Il ds ha avviato una trattativa con il centrocampista del Lumezzane Matteo Calamai. Per tesserarlo serve però la partenza di un over. Di Somma verso il prestito al Potenza in Serie D.

E’ dura forse più di quanto pensava, ma fare mercato al Cosenza in queste condizioni è anche gratificante: il pensiero che anima Aladino Valoti non fa una grinza. Il direttore sportivo tornerà oggi in città e continuerà a lavorare sulle piste in uscita dopo aver posto le basi per un ingresso a centrocampo. Ieri mattina, infatti, ha sondato il terreno con il Lumezzane per il centrocampista Matteo Calamai (‘91), che nelle scorse stagioni ha affrontato i rossoblù con la maglia della Paganese e dell’Ischia.

Calamai è una mezzala che se necessario può giostrare anche sull’esterno. Dotato di un buon fisico, è l’ideale per il 4-3-3 secondo i suoi passati allenatori. Agli ordini di Luciano De Paola ha collezionato 19 presenze giocando quasi sempre da titolare nel ruolo di interno destro. In un 4-4-2, invece, potrebbe posizionarsi all’occorrenza pure sulla fascia. Per De Angelis sarebbe un’ulteriore freccia per il suo arco. Se il trasferimento dovesse concretizzarsi, a quel punto a Ranieri e Capece verrebbe affibbiato definitivamente lo status di playmaker.

L’idea che conduceva a Marco Carraro (‘98) dell’Inter Primavera non sembra aver fatto breccia alla Pinetina e pare stia per tramontare del tutto. La trattativa con il Lumezzane, però, apre un nuovo capitolo per ciò che concerne le cessioni. Per tesserare Calamai, infatti, è necessaria la partenza di un calciatore over. La naturale associazione di idee va allo stesso reparto interessato dall’operazione e da ciò che è dato a sapersi, soltanto un elemento ha raccolto l’interesse concreto di un altro club. Si tratta di Marco Criaco (‘89), richiesto dalla Feralpisalò.

A prescindere da Calamai, c’è però da registrare notevoli passi in avanti per il prestito di Vincenzo Di Somma (’97). Le possibilità di vederlo a Rende sono calate drasticamente e il Cosenza preferisce la D alla Lega Pro (Melfi, ndr) per una questione di minutaggio. Ecco perché è in dirittura d’arrivo l’accordo per un prestito secco a Potenza. Lo stopper in Basilicata avrebbe il posto garantito e potrebbe dimostrare il proprio valore. E’ ciò che vuole Valoti. (Antonio Clausi)

Related posts