venerdì,Ottobre 7 2022

Primavera rendese, ecco tutti gli appuntamenti in programma. Manna: «Valorizziamo il territorio»

Un calendario fitto di eventi quello che l’amministrazione di Rende promuove per il mese di maggio

Primavera rendese, ecco tutti gli appuntamenti in programma. Manna: «Valorizziamo il territorio»

«Abbiamo pensato ad una serie di iniziative che rilanciano la nostra città e il modo di rivivere gli spazi urbani. Mai come in questo momento storico – ha sottolineato il sindaco di Rende Marcello Manna – la Calabria ha bisogno di alzare la testa e dimostrare come investire in cultura e valorizzazione del patrimonio identitario possa ripagare in termini economici, innovativi e sociali e giovare all’intero territorio regionale».

Gli eventi di caratura internazionale «sono il frutto di una programmazione politica che, in questi anni, ha visto Rende crescere in maniera esponenziale e divenire tra le città più attrattive e floride del sud d’Italia», ha proseguito il primo cittadino sottolineando come: non sia un caso che il Concours mondial de Bruxelles, uno dei più importanti concorsi enologici al mondo si svolga nella nostra città dal 19 maggio. Sarà una vetrina prestigiosa e vedrà la partecipazione di oltre 300 giudici internazionali chiamati a valutare 10.000 vini provenienti da 46 differenti paesi. Il Concours garantirà oltre a una presenza in loco dei più influenti e prestigiosi buyers mondiali, la possibilità alle eccellenze calabresi di far conoscere i propri prodotti. Inoltre a latere della manifestazione sono previsti una serie di eventi collaterali di tour guidati nelle principali località turistiche calabresi».

Si parte l’uno con il consueto appuntamento del Primo Maggio al parco fluviale di Commenda: «Rende è il polmone verde dell’area urbana con i suoi cinque parchi. Abbiamo puntato su un percorso di riqualificazione delle aree verdi seguendo i principi fondamentali della tutela del patrimonio naturale e della sostenibilità, oltre a una maggiore fruibilità degli spazi promuovendo, al contempo, la cultura della tutela della biodiversità», ha dichiarato Manna.

All’evento promosso da Be Alternative previsto l’arrivo di giovani da tutta la regione per assistere allo spettacolo dl vivo di Boosta, membro dei Subsonica e di Dj Lugi, oltre ai dj set presenti nelle due aree del parco fluviale. Il 7 maggio sono previste le due iniziative Aspettando il Cosenza Comics con l’inaugurazione delle mostre Umanità di Nicholas Tolosa e Negativo è positivo di Mario Vetere – mostra interattiva da smartphone, a cura di Roberto Sottile: «Siamo riusciti a portare questa importante iniziativa che nell’ultima edizione ha registrato più di quindicimila presenze, a Rende. Un risultato significativo per una kermesse che per la prima volta si svolgerà dal 14 maggio in contemporanea al Parco Acquatico e al Museo del Presente», ha affermato il sindaco.

Oltre alle rassegne letterarie e agli appuntamenti previsti per i più piccoli all’interno della Biblioteca delle Generazioni Future, sarà presentato il 18 maggio a Palazzo Zagarese Strategia Fotografia – Le Calabrie negli occhi dei fotografi: tra tradizione e modernità, l’importante progetto dell’archivio fotografico-antropologico del Museo Civico finalmente digitalizzato. Il Museo Civico è, infatti, risultato tra i tredici vincitori del bando nazionale del Mibact, l’unico in Calabria e uno di soli due in tutta l’Italia meridionale: «Rende è agora culturale vivissima, per questo crediamo che proprio dalla nostra città debba partire una proposta di programmazione che unifichi, anche nei fatti, l’intera area urbana», ha proseguito il sindaco. Il 22 maggio al centro Polifunzionale di Quattromiglia, prevista la 25° Esposizione Internazionale Canina: «Altro evento di prestigio che attirerà migliaia di visitatori da ogni parte d’Italia», ha evidenziato Marcello Manna.

Oltre alla rassegna Rende Teatro Festival e alla programmazione del cinema Santa Chiara, il polo museale continua poi con le mostre permanenti e con l’inaugurazione al Museo d’Arte Contemporanea “Bilotti Ruggi d’Aragona” al Castello di Rende il 28 maggio della personale di Valeria Cataudella Intrecci. «Un maggio dunque che darà slancio non solo all’immagine della nostra città, ma dell’intera regione: un territorio che, ogni giorno, cerchiamo di rendere col nostro lavoro plurale, aperto ai nuovi linguaggi e rispettoso dei saperi e delle differenze. Il gap di questi anni, reso ancora più aspro dalla pandemia, deve essere superato attraverso la costruzione di percorsi sinergici che possono portare i nostri territori a divenire attrattori di crescita», ha concluso il primo cittadino.

Articoli correlati