domenica,Marzo 3 2024

Montalto Uffugo, Brogno (Idm): «Vi spiego perché ho deciso di candidarmi a sindaco»

«Il mio progetto politico scevro da personalismi e orientato verso il progresso della città»

Montalto Uffugo, Brogno (Idm): «Vi spiego perché ho deciso di candidarmi a sindaco»

«Carissimi concittadini, all’indomani dell’annuncio della mia candidatura a Sindaco, i messaggi, le telefonate sono state così tante da suscitare in me una forte gratitudine, nei confronti di coloro che hanno apprezzato e compreso le motivazioni della mia scelta, e ancor di più un grande senso di responsabilità verso tutta la cittadinanza». Inizia così la lettera aperta di Antonio Brogno, candidato a sindaco del Comune di Montalto Uffugo, all’indomani della sua discesa in campo.

Leggi anche ⬇️

La politica mi ha sempre interessato come strumento per realizzare il miglioramento dei nostri territori e negli anni, partecipando anche attivamente alla vita politica di alcune formazioni politiche, ho maturato l’idea e la voglia di poter essere l’artefice o di contribuire in prima persona alla crescita di Montalto Uffugo. La nostra città è cresciuta tantissimo negli ultimi decenni: da una parte abbiamo assistito ad uno stravolgimento urbano e demografico mentre dall’altra ad un lento spopolamento del nostro centro storico e delle frazioni delle aree più interne.

Questo andamento, che viene descritto come uno dei fenomeni sociologici che affligge il sud Italia, deve essere però contrastato valorizzando la nostra storia e la nostra cultura: figure come il compositore Ruggero Leoncavallo, lo scienziato Paolo Antonio Foscarini e Suor Elena Aiello. Possono essere elementi importanti per innescare un processo di rilancio del centro storico e delle frazioni vicine, se abbinate a politiche incentivanti per le attività commerciali, per le associazioni che intendono operare in queste zone e per tutti coloro che sceglieranno di risiedervi. La politica, in tutto questo, gioca un ruolo importante, in quanto “decisore politico” che deve assicurare un livello di benessere alla propria comunità attraverso servizi di qualità e scelte lungimiranti per il territorio. Programmare dunque è fondamentale!

Ci siamo mai chiesti come sarà la nostra città nei prossimi 10 anni e in quale ambiente cresceranno le generazioni future? Queste sono le domande che si pone quotidianamente chi come me vive il territorio e che fanno crescere un’impellente necessità di riscatto per una città e un’intera comunità. Ormai da anni Montalto viene descritta come quel Comune a ridosso dell’area urbana, con enormi potenzialità di crescita che però rimangono nel tempo inespresse; a fasi alterne abbiamo dovuto attraversare fasi di grandi spese per poi passare ad un periodo di austerity con servizi decimati e sottosviluppati, colpa anche delle normative nazionali e comunitarie per la finanza pubblica.

Le sfide che attendono il nostro territorio impongono quindi grande senso di responsabilità̀ e di capacità di proiettare la nostra Cittadina verso il futuro, una classe politica che sia in grado di programmare e realizzare, avendo una visione chiara e definita di città e non più da piccolo paese di periferia. Con questo spirito di servizio e con la ferma volontà̀ di contribuire allo sviluppo della comunità̀ montaltese che ho inteso, insieme al partito di Italia del Meridione, di mettere a disposizione la mia candidatura a sindaco per le prossime elezioni comunali. La necessità di mettere insieme diverse esperienze politiche, obbliga però una strada fatta di confronto schietto e leale su programmi concreti, che riguardano tutti gli aspetti della vita sociale della nostra Città.

L’evoluzione urbanistica, il miglioramento dei servizi essenziali, la realizzazione di importanti infrastrutture sono strettamente legate allo sviluppo economico del territorio e la futura amministrazione comunale avrà̀ il dovere di mettere a terra una serie di iniziative tali da rendere Montalto l’anello di congiunzione fra la media valle del Crati e l’area urbana. Su queste tematiche e altre ancora come l’agricoltura e la tutela dell’ambiente, la scuola e i servizi sociali, la cultura e rivalutazione del centro storico, voglio stimolare un dibattito serrato con tutti i soggetti politici che hanno intenzione di scendere in campo alla prossima tornata elettorale. I tempi sono maturi per un confrontarci alla luce del sole ed in maniera franca e costruttiva, proponendo alla cittadinanza idee concrete alle quali potrà̀ (e dovrà) contribuire per rendere realmente partecipato il processo di costruzione del programma di sviluppo di Montalto.

Il mio invito, e quello di IDM, si rivolge non solo alle forze politiche presenti sul territorio, ma a tutti i montaltesi, affinché possano essere i veri protagonisti della prossima stagione amministrativa: sono fermamene convinto che la Cittadinanza Attiva rimanga l’unico strumento per rendere la politica realmente a servizio dei territori. Con questo auspicio e con l’intento di stimolare una sintesi politica che possa portare risultati proficui per la nostra Città, ribadisco con forza la mia ferma volontà̀ ad essere parte attiva per un progetto politico di ampio respiro, scevro da personalismi e totalmente orientato verso il progresso della mia Città.

Un progetto in cui riverserò tutto il mio impegno e tutte le mie forze per dare quella prospettiva che ancora manca sulla scena politica locale: una nuova stagione di sviluppo e benessere per Montalto Uffugo, lontana da logiche legate al passato e da sterili tatticismi che poco hanno a che vedere con le esigenze dei nostri concittadini!