Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Viareggio con Bocalon annichilisce il Cosenza (3-1). Ora serve un’impresa

Il Viareggio con Bocalon annichilisce il Cosenza (3-1). Ora serve un’impresa

L’attaccante bianconero realizza una tripletta nel match d’andata dei Play-Out. Di Essabr la rete che tiene aperta una piccola speranza per i lupi. Al San Vito bisognerà vincere con due reti di scarto. Gigi De Rosa paga le assenze nel reparto arretrato.

roselli_stacca_a_viareggio

Roselli cerca di contrastare Bocalon in un’azione del Viareggio (foto umicini)

Brutta batosta per il Cosenza di Gigi De Rosa che esce dal Dei Pini con un pesante 3-1. Il tecnico silano paga le assenze, soprattutto in un reparto arretrato che ha subito l’iniziativa degli avanti del Viareggio. Il mattatore dell’incontro è stato senza dubbio Bocalon, autore di una tripletta. Il Cosenza era riuscito a reagire sullo scadere della prima frazione con la rete di Essabr ma il terzo gol di Bocalon, e la sfortunata traversa di Evola, hanno tagliato le gambe ad una squadra stanca che in panchina non aveva le risorse giuste da mandare in campo. Al San Vito ora bisognerà vincere con due reti di scarto. Una impresa difficile ma non impossibile per la compagine di mister De Rosa. Al Viareggio di Scienza mancherà Castiglia, espulso durante il recupero.
CRONACA.
Squadre pronte a centrocampo. I giocatori del Cosenza prima del fischio d’inizio si uniscono in un abbraccio molto significativo. La partita è appena iniziata. Al 1′ Cosenza vicinissimo al gol del vantaggio. Degano calcia una punizione violentissima dai 25 metri, Pinsoglio non trattiene e Matteini si avventa sulla palla. La sua conclusione da buona posizione termina però alta. Buona occasione per i lupi ma bisogna essere più cinici in fase offensiva. Al 5′ brivido per i lupi silani. Brighenti si fa largo fra le maglie del Cosenza e crossa per Bocalon che di testa trova il jolly vincente. Il guardialinee però segnala il fuorigioco e l’arbitro annulla. Un minuto dopo, Castiglia sulla destra si accentra e calcia in porta senza però impensierire Marino. Al 13′ però i lupi vanno sotto. Marolda mette in mezzo un cross e Taormina alza un campanile in area sul quale è svelto Bocalon a deviare la sfera in rete. Difesa rossoblù addormentata. Risponde il Cosenza al 15′. Degano dalla sinistra mette in mezzo un cross teso e preciso ma i compagni non riescono a deviare la sfera in rete. Al 19′ la squadra di De Rosa rischia di capitolare. Scambio per vie centrali fra Marolda e Calamai con quest’ultimo che solo davanti a Marino si fa ipnotizzare dal numero uno dei lupi che salva la porta con un autentico miracola. La palla poi torna sui piedi di Marolda che a porta spalancata calcia fuori. Brivido per Fiore e sociche rispondono un minuto dopo. Degano si fa spazio sulla sinistra e mette in mezzo per Essabr che con una mezza girata al volo sfiora l’incrocio con Pinsoglio battuto. Mancano quindici minuti al termine della prima frazione. Il Cosenza ha avanzato il proprio baricentro e manovra a centrocampo senza però riuscire a far breccia fra le maglie dei giocatori in maglia bianconera. Al 33′ però il Viareggio raddoppia. Taormina sulla sinistra trova il fondo e con un gran dribbling fa fuori due avversari ed effettua un cross morbido in mezzo. Bocalon è il più lesto ad avventarsi sulla sfera ed anticipare Marino con un tocco morbido d’esterno. Difesa rossoblù ancora addormentata. Ora serve un miracolo agli uomini di De Rosa. E’ appena terminato il primo tempo dopo un minuto di recupero. Si riparte al Dei Pini senza sostituzioni. Subito ammonito Castiglia per proteste. Intanto Cotroneo inizia a riscaldarsi. Al 49′ ci prova Adriano Fiore ma il suo tiro è alto. Un minuto dopo destro al volo di Matteini deviato in corner. Risponde il Viareggio con una azionein contropiede ma Stefano Fiore, da gran capitano con un incredibile recupero pulisce l’area di rigore. Il Cosenza spinge in avanti. Al 56′ Matteini, imprendibile sulla destra, salta tre uomini e guadagna un corner. Sulla battuta la palla arriva sul dischetto del rigore per Degano che fa velo per l’accorrente Evola. Il suo rito di prima intenzione termina fuori. Cosenza pericoloso. I rossoblù meriterebbero il punto del pari. Continua a spingere la formazione di De Rosa. Al 63′ punizione tesa di Stefano Fiore con Thackray che non arriva di testa sulla sfera. Un minuto dopo Matteini trova per l’ennesima volta il fondo ma il suo cross non trova compagni pronti all appuntamento. sul capovolgimento di fronte Pizza fa venti metri palla al piede e calcia in porta ma Ungaro devia in corner. Sugli sviluppi dell’angolo ribattuto dai rossoblù, i bianconeri si riorganizzano e la palla, crossata da sinistra da Calamai, termina sui piedi di Bocalon che trova la deviazione vincente. Incredibile tripletta del giocatore del Viareggio. E’ sfortunata la compagine rossoblù. Al 70′ Evola stoppa la sfera e lascia partire un bolide terrificante dai venticinque metri. La palla supera Pinsoglio e si stampa sulla traversa. Al 75′ Fiore duetta con Evola e calcia in porta trovando però una ribattuta. Il Cosenza si butterà in avanti per impensierire Pinsoglio mentre Gigi De Rosa è pronto a cambiare qualcosa. Al 76′ Scienza sostituisce Calamai con Cristiano. De Rosa risponde inserendo Martucci e Cotroneo al posto di Evola e Degano, che lascia il campo visibilmente contrariato. Aquilanti si sposta a centrocampo con Cotroneo, recuperato in extremis dopo l’intervento,che prende posto in difesa. Al 78′ Marolda sfiorail poker. L’attaccante entra in area di rigore e da ottima posizione calcia alle stelle. Dieci al termine. Serve un miracolo. Appena terminati i novanta minuti regolamentari. Si giocherà fino al 94′. Al 46′ Uno-due Fiore Essabr con l’attaccante rossoblù che calcia con violenza ma trova pronto Pinsoglio alla presa bassa. Al 93′ espulso Castiglia per doppi ammonizione. L’arbitro fischia la fine. Al San Vito bisognerà vincere con due gol di scarto.
Francesco Palermo

VIAREGGIO-COSENZA 3-1
VIAREGGIO (4-4-2):
Pinsoglio; Brighenti, Fiale, Massoni, Malacarne; Pizza, Castiglia, Taormina (90′ Luppi); Calamai (76′ Cristiano); Bocalon, Marolda (85′ D’Onofrio). All. Scienza. A disp: Merlano, De Paola, Bertolucci, Cosentini, Cristiano, Luppi, D’Onofrio.
COSENZA (4-5-1):
Marino; Aquilanti, Ungaro, Thackray, A. Fiore; Matteini, Roselli, S. Fiore, Evola (76′ Cotroneo, Degano (76′ Martucci); Essabr. All. De Rosa. A disp: De Luca, Cotroneo, Scarnato, Maglione, Sommario, Viscardi, Martucci.
ARBITRO:Abbattista di Molfetta.
MARCATORI
: 13′ Bocalon, 33′ Bocalon, 43′ Essabr, 67′ Bocalon.
NOTE: Giornata calda a Viareggio. Cinquanta spettatori rossoblù presenti al Dei Pini. Amm: Pizza.. Esp: Castiglia per doppia ammonizione. Corner: 1-4 Rec: 0’pt, 4’st

 

Related posts